Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 15 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

In Italia cresce il mercato delle gaming app: l’identikit dei giocatori Un settore da 116 miliardi di dollari

In Italia cresce il mercato delle gaming app: l’identikit dei giocatori Un settore da 116 miliardi di dollari

Lo State of Gaming App Marketing 2022 di AppsFlyer ha svelato molti dati interessanti sul settore del gaming in Italia, che sta diventando sempre più versatile e per questo motivo in grado di raggiungere un numero sempre maggiore di videogiocatori di ogni età.

Un settore da 116 miliardi di dollari

In base a quanto rilevato dal report, rispetto al 2020 sono incrementate le installazioni di applicazioni di gaming sia su dispositivi iOS che Android, rispettivamente del 36% e del 9%. Questo è stato possibile grazie anche a una spesa sostenuta dagli operatori di settore per il raggiungimento e la successiva acquisizione del maggior numero possibile di utenti, che si è aggirata intorno ai 14,5 miliardi di dollari nel 2021. Nello stesso anno, il settore ha generato a livello globale 116 miliardi di dollari.

I giochi presi in considerazione dal report appartengono a diverse tipologie, dai puzzle agli strategici, passando per quelli relativi agli sport e ai casinò, i quali sono ad oggi tutti disponibili e scaricabili anche da App Store e Google Play.

I titoli più belli si possono scoprire visitando piattaforme specializzate, che recensiscono i giochi e offrono anche consigli su come sbloccare i bonus per le slot machine, degli incentivi che permettono di giocare e vincere senza investire denaro, dunque molto interessanti per i giocatori.

Il profilo del videogiocatore italiano

Ma chi sono i videogiocatori italiani del 2022? Soprattutto uomini, i quali rappresentano il 56% della totalità e hanno un’età compresa in particolare tra i 45 e i 64 anni (13,2%) e tra i 15 e i 24 anni (12%), fascia d’età, quest’ultima, in cui si collocano anche la maggior parte delle videogiocatrici donne (11,9%).

Il device più utilizzato è lo smartphone (a pari merito con il tablet) che, probabilmente in virtù della sua praticità e comodità, è il mezzo prediletto da ben nove milioni di individui, di cui 4,8 sono uomini e 4,2 donne, seguito a breve distanza dal PC e dalla console, di cui usufruiscono un totale di 6,9 milioni di persone.

I giocatori più assidui in termini di frequenza sono invece quelli che sfruttano le console, alle quali dedicano in media otto ore alla settimana. Al secondo posto si posizionano poi coloro che giocano tramite smartphone (5,2 ore) e infine, con una media di circa 4,4 ore, i PC gamer.