Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), LUNEDì 10 AGOSTO 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Tutto facile per l’Interpiana, il Messina non si presenta

Tutto facile per l’Interpiana, il Messina non si presenta

Clamoroso al “San Filippo”. Per i ragazzi di Condomitti tre punti a tavolino in settimana

Tutto facile per l’Interpiana, il Messina non si presenta

Clamoroso al “San Filippo”. Per i ragazzi di Condomitti tre punti a tavolino in settimana

MESSINA – Lo stadio San Filippo ha vissuto una delle pagine più tristi della sua storia. Come annunciato in un comunicato stampa congiunto con la tifoseria organizzata l’ACR Messina non ha onorato l’impegno di campionato valido per la nona giornata della serie D. Nell’impianto peloritano, semi-deserto dal momento che erano assenti anche i dipendenti della società e le maschere, si sono presentati soltanto la formazione ospite al gran completo e la terna arbitrale. Il signor Gianluca Ceccarelli di Rimini e gli assistenti Miuccio e Marano non hanno neppure indossato le tradizionali divise: all’ingresso degli spogliatoi hanno atteso (invano) in giacca a cravatta per i 45 minuti prescritti dai regolamenti la formazione di casa. Poco prima delle 15 la formazione calabrese ha comunque iniziato a riscaldarsi sul terreno di gioco, che ha lasciato soltanto dopo che sono decorsi i 45 minuti. A causa della mancata presentazione, l’ACR subirà una penalizzazione di un punto e si vedrà comminare una multa. Sanzioni che comunque preoccupano molto meno della situazione societaria, che appare ormai irrimediabilmente compromessa. Desolanti anche le condizioni del campo: l’erba non è stata tagliata, le linee non sono state tracciate. Già domani potrebbero arrivare le prime istanze di fallimento da parte di alcune ditte creditrici del sodalizio (secondo indiscrezioni sarebbero almeno quattro, per una cifra vicina ai 180.000 €). È atteso inoltre un esposto dei tifosi alla Procura, per sollecitare un’indagine sulla gestione della società dal marzo 2009 ad oggi. Questa la formazione del Cittanova Interpiana, che era pronta a scendere in campo:
Calderoni, Nucera, Musumeci, Varrà, Scorrano, Crescibene, Castiello, Di Maio, Frittitta, Di Sabato, Saccà. Allenatore: Tortelli.
Arbitro: Gianluca Ceccarelli della sezione di Rimini.
Assistenti: Giuseppe Miuccio di Acireale e Francesco Marano di Catania.

Questo il commento del tecnico della squadra ospite Tortelli: “Quella di oggi è una pagina amara. Mi dispiace molto perché i ragazzi avrebbero avuto una grande occasione per crescere. Questo stadio così bello ed ampio avrebbe rappresentato uno stimolo in più. Avevamo preparato la partita come tutte le altre, anche se avevamo appreso delle difficoltà societarie del Messina. Il nostro campionato? Abbiamo perso qualche punto per strada, ma la squadra è giovane e ci sono molti giocatori nuovi. L’obiettivo resta la salvezza e vogliamo valorizzare qualche elemento”.

Queste le parole del capitano del Cittanova Interpiana, Varrà: “Dispiace per una città come Messina che si sia arrivati alla rinuncia della partita. In un’altra piazza ci può stare, ma qui no perché resta un onore indossare questa maglia e giocare qui. Avevamo appreso via internet delle notizie provenienti da Messina ma pensavamo che la situazione si potesse risolvere. Non ci aspettavamo di non giocare”.
messinasportiva.it

Partecipa alla discussione

Change privacy settings