Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), GIOVEDì 13 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Taurianova, Teatro sotto le stelle alla “Contestabile” Il tempo che scorre è un dono prezioso che non sempre riusciamo ad apprezzare. Se potessimo fare "retromarcia" come un gambero, fermarci un attimo a riflettere per poi ripartire, forse riusciremmo a coglierne ogni sfumatura e a prendere al volo occasioni di vita uniche e irripetibili

Taurianova, Teatro sotto le stelle alla “Contestabile” Il tempo che scorre è un dono prezioso che non sempre riusciamo ad apprezzare.  Se potessimo fare "retromarcia" come un gambero, fermarci un attimo a riflettere per poi ripartire, forse riusciremmo a coglierne ogni sfumatura e a prendere al volo  occasioni di vita uniche e irripetibili

Questo è il significato più profondo dello Spettacolo Musicale “SE IL TEMPO FOSSE UN GAMBERO” allestito a conclusione del Progetto Teatro nello spazio esterno della Scuola Secondaria di Primo Grado N. Contestabile di Taurianova. Con la regia della prof. ssa Stefania Sorace, referente del progetto, con il supporto prezioso delle docenti Angela Greco, Fabiola Ciminello e M. Josè Fava e dei docenti di strumento Daniele Ciullo, pianoforte, Vincenzo Modafferi, chitarra, Davide Salvatore Schirripa , violino, e Vincenzo Zindato, clarinetto, con la partecipazione del prof. Bruno Salvatore Milasi alla batteria, gli alunni delle terze classi e alcuni alunni delle classi seconde sono stati i protagonisti assoluti di una serata che ha regalato forti emozioni.
Una sequenza ben costruita di monologhi, sketch di cabaret e in vernacolo, coreografie da brivido, canzoni leggere ed impegnative, pezzi unici del repertorio musicale eseguiti magistralmente dall’orchestra, che ha ancora una volta messo in evidenza come la pratica del teatro sia un’attività formativa fondamentale, un momento didattico importantissimo, multimediale e polivalente.
I ragazzi hanno partecipato con entusiasmo e determinazione, tirando fuori la grinta: un vero e proprio laboratorio dove ciascuno ha trovato spazio e ha potuto sperimentare nuove prospettive.
Tra calorosi applausi, belle risate e qualche lacrima di commozione, il “tempo” è volato via.
La Dirigente Scolastica, dott. ssa Emanuela Cannistrà, ha ringraziato alunni e docenti per lo spessore dei contenuti: uno spettacolo che ha superato sicuramente le aspettative. Ha poi rivolto parole di gratitudine anche alle famiglie, sempre presenti e disponibili, alla DSGA, dott. ssa Maria Chiappalone, ai rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, assessori Grimaldi, Fedele e Crea, all’ Onorevole Angela Napoli, ai Dirigenti Scolastici, dott. ssa Maria Concetta Muscolino, dott. ssa Simona Prochilo, prof. Giuseppe Loprete, ing. Pietro Paolo Meduri, ai rappresentanti delle forze dell’ordine, l’Ispettore di polizia Ada Quarto e il Maresciallo dei carabinieri Salvatore Barranco.
Un pubblico davvero qualificato.
Lo spettacolo è stato preceduto da un momento di premiazione dedicato agli alunni che, nel corso dell’anno scolastico, hanno superato le diverse fasi di gare e concorsi e sono arrivati alla fase finale nazionale. La Contestabile, infatti, ha partecipato con successo ai Giochi matematici, alle Olimpiadi di Astronomia, ai Giochi Sportivi Studenteschi, ai Campionati di Dama e a Concorsi Musicali, raggiungendo ottimi traguardi.
Successi che inorgogliscono, che premiano il lavoro di squadra e le belle sinergie che ne sono derivate.
Il tempo è, dunque, un dono prezioso, per ritornare al tema della manifestazione: ogni singolo momento vissuto deve essere valorizzato e custodito.
Alla Contestabile si condividono esperienze di vita altamente significative. Il grido degli alunni a conclusione dello spettacolo, W LA CONTESTABILE, lascia percepire un profondo senso di appartenenza.
Ad maiora, semper !