Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), GIOVEDì 21 SETTEMBRE 2023

Torna su

Torna su

 
 

Sanità: muore dopo ricovero in ospedale

Sanità: muore dopo ricovero in ospedale

Il presidente della commissione d’inchiesta sugli errori sanitari Orlando chiede una relazione al presidente Scopelliti in merito alla morte del giovane Pietro Ammendola

Sanità: muore dopo ricovero in ospedale

Il presidente della commissione d’inchiesta sugli errori sanitari Orlando chiede una relazione al presidente Scopelliti in merito alla morte del giovane Pietro Ammendola

 

COSENZA- Il Presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori sanitari e le cause dei disavanzi sanitari regionali, l’on. Leoluca Orlando, ha chiesto una relazione al Presidente della Regione Calabria con deleghe alla sanità, Giuseppe Scopelliti, in merito alla morte di un uomo deceduto il primo febbraio scorso presso l’ospedale di Cosenza. Da quanto si apprende a mezzo stampa, il giovane, Pietro Ammendola, era giunto a Cosenza domenica pomeriggio in elisoccorso direttamente dall’ospedale di Lamezia, dove i medici avevano diagnosticato un sanguinamento dell’aorta addominale. Al suo arrivo nel nosocomio cosentino, dopo ulteriori accertamenti, un chirurgo vascolare riferiva che le condizioni del paziente erano gravi forse per la presenza di una massa tumorale o per un strappo di un muscolo che avrebbe causato la rottura di un capillare, ma che comunque non essendo in pericolo di vita, non era necessario intervenire d’urgenza. Nella notte di lunedì pero’ le condizioni del trentasettenne si sono aggravate ulteriormente tanto da portare i medici ad intervenire d’urgenza. Poche ore dopo l’operazione, il decesso. La Procura della Repubblica di Cosenza ha aperto un’inchiesta dopo l’esposto dei familiari e ha iscritto nel registro degli indagati i due medici che avevano in cura il giovane fino al momento del decesso. L’ipotesi del reato è quella di omicidio colposo. “Senza pregiudizio per le indagini in corso condotte dalla competente autorità giudiziaria – ha dichiarato il Presidente Orlando – la Commissione d’inchiesta sugli errori sanitari intende, come praticato in simili circostanze, acquisire ogni dato utile a conoscere lo svolgimento dei fatti, sia in merito ad eventuali criticità organizzative riscontrate, che in ordine ad iniziative amministrative, sanzionatorie e/o cautelari assunte a fronte di eventuali responsabilità individuali. Accertare la verità – ha concluso Orlando – e’ un obbligo morale nei confronti della vittima e dei suoi famigliari, ma anche nei confronti di tutti i cittadini che continuano ad affidarsi alla Sanità pubblica”.