Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), LUNEDì 22 LUGLIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Radio Eco Sud parla di giustizia e “Mostro di Firenze” Contributo alla discussione radiofonica degli avvocati Filastò e Cianferoni

Radio Eco Sud parla di giustizia e “Mostro di Firenze” Contributo alla discussione radiofonica degli avvocati Filastò e Cianferoni
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Il giovane conduttore Rosario Milicia ha intervistato i microfoni del suo programma radiofonico l’avvocato Nino Filastó. L’avvocato è stato uno dei difensori degli imputati del processo per i delitti del “mostro di Firenze”. Tutti ricordiamo la serie di efferati delitti avvenuta in toscana dal 1968 agli anni 80. L’avvocato Filastò nel corso degli ultimi 20 anni si è occupato di ricostruire una ipotesi investigativa diversa rispetto quella ufficiale. Infatti troppi elementi fanno pensare che gli imputati, poi condannati del processo fossero innocenti, in quanto troppo efferati erano i delitti per delle menti così semplici. Filastó in particolare è giunto alla conclusione che ci fu un architetto più grande nel pianificare i delitti del mostro. Rosario Milicia appassionato del caso da sempre segue l’avvocato Filastò nelle sue ipotesi difensive, e finalmente, a potuto intervistarlo i microfoni di radio eco sud. Il caso desta da sempre grande passione investigativa per gli addetti ai lavori, in quanto, non convince del tutto l’epilogo del processo. La presenza di vari interventi esterni e soprattutto di un troppo complesso quadro criminale fanno pensare che dietro i delitti non potevano esserci soltanto dei gruppi di guardoni. La puntata andrà in onda alle ore 18:00 martedì e venerdì in replica alle 11.

Un altro dei massimi esponenti del penalisti italiano, Luca Cianferoni (difensore anche di Totò Riina) è stato intervistato ai microfoni di radio eco sud da Rosario Milicia nel suo programma “la Littorina” sul tema del penalismo fiorentino dopo gli accadimenti del mostro di Firenze. Centro della puntata vi è stata la tematica sull’evoluzione del sistema giudiziario italiano in un senso certamente inquisitorio. L’avvocato Cianferoni ha tirato fuori durante la puntata una serie di interessantissimi temi di approfondimento: qualità delle indagini, diverso modo di interpretare l’avvocatura, attenzione le garanzie della legge. Il tutto, ben orchestrato da una dialettica possente e avvincente che ha portato in questa puntata di Radio Eco Sud a snocciolare per la prima volta in Calabria tutta la vicenda del mostro di Firenze. Ipotesi investigative nuove, idee di indagine, e soprattutto tanto bene all’Ismo italiano al centro della puntata. “Sono onorato e incredulo di aver portato ai miei microfoni una personalità così importante come Luca Cianferoni”, ha detto il giovane Rosario Milicia.