Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SUNDAY 27 SEPTEMBER 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Marco Simiani, responsabile Infrastrutture del Partito Democratico, in visita al Porto di Gioia Tauro Si è discusso anche della necessità di attuare in tempi brevi la connessione con l’esterno, garantendo la piena operatività del gateway ferroviario

Marco Simiani, responsabile Infrastrutture del Partito Democratico, in visita al Porto di Gioia Tauro Si è discusso anche della necessità di attuare in tempi brevi la connessione con l’esterno, garantendo la piena operatività del gateway ferroviario

Il dott. Marco Simiani, responsabile Infrastrutture del Partito Democratico, accompagnato dal dott. Domenico Berti, rappresentante della Città Metropolitana di Reggio Calabria in seno al Comitato di Gestione dell’Autorità Portuale di Gioia Tauro, ha fatto visita all’Autorità portuale di Gioia Tauro e al Terminal portuale, accolto dal segretario generale Pietro Preziosi.
Nel corso di un breve ma approfondito incontro presso i locali dell’Autorità portuale Preziosi, coadiuvato dalla dirigente dell’Area tecnica, Ing. Carmela De Maria, dopo avere premesso che durante il periodo di lockdown il porto (primo hub di transhipment a livello nazionale e tra i principali nel circuito internazionale dei traffici nel Mediterraneo) non si è mai fermato ma – anzi – ha registrato un’impennata dei traffici, ha illustrato le caratteristiche del porto e dei porti di giurisdizione (Corigliano-Rossano, Crotone e Palmi), l’avanzamento delle opere infrastrutturali e le previsioni di realizzazione in termini economici e temporali. Si è discusso anche della necessità di attuare in tempi brevi la connessione con l’esterno, garantendo la piena operatività del gateway ferroviario e, quindi, l’esportazione delle merci in arrivo tramite collegamenti ferroviari ad alta capacità.
Dopo l’incontro in Autorità portuale, concluso da un cordiale scambio telefonico di battute con il commissario Agostinelli, fuori sede per motivi privati, i graditi ospiti hanno visitato il Medcenter Container Terminal ed hanno potuto apprezzare gli investimenti realizzati dall’omonima società concessionaria delle aree di un porto che, unico in Italia, può ospitare navi di oltre 400 metri di lunghezza e capacità di trasporto di 24.000 TEUS.

Change privacy settings