Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MARTEDì 21 MAGGIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Le operazioni dei Carabinieri

Le operazioni dei Carabinieri

A Brancaleone, Sant’Ilario dello Jonio, Monasterace, Reggio Calabria, Sinopoli, Molochio, Palmi e Seminara

Le operazioni dei Carabinieri

A Brancaleone, Sant’Ilario dello Jonio, Monasterace, Reggio Calabria, Sinopoli, Molochio, Palmi e Seminara

 

A  Brancaleone, ignoti, hanno esploso 15 colpi di pistola all’indirizzo dell’autovettura Fiat Panda, di proprietà G.P., 65 anni.

A Sant’Ilario dello Jonio, due sconosciuti a volto scoperto, dopo essersi introdotti nell’abitazione di proprietà A.I., 87 anni, previa forzatura della porta d’ingresso, la costringevano, sotto la minaccia di un coltello, a rimanere sdraiata sul letto ove dormiva unitamente a S.C., 65 anni, in tal modo i due riuscivano ad impossessarsi di tremila euro in contanti e di due telefoni cellulari.

A Monasterace, un incendio all’interno dell’appartamento di proprietà G.M., 72 anni, e in uso a K.N., 33 anni, danneggiava completamente il predetto appartamento, e rendeva inagibile anche quello soprastante.

A Reggio Calabria, ignoti previa forzatura della porta d’ingresso del Liceo Classico “Tommaso Campanella”, hanno asportato l’incasso di due distributori automatici di bevande, ivi installati.

I Carabinieri della Stazione di Sinopoli, unitamente allo squadrone eliportato Cacciatori Calabria G.O.C. Vibo Valentia, durante una ispezione al terreno adiacente al torrente Vasì, rinvenivano abilmente occultato dalla vegetazione spontanea, sacco in tela contenente fucile cal. 12 marca “Benelli” in ottimo stato di conservazione lubrificato; nonché 80 cartucce cal. 12.

I Carabinieri del NAS di Reggio Calabria, hanno accertato che la struttura sanitaria con attività diagnostica di ostetricia-ginecologia,  interna la dismessa clinica ginecologica “V.M.”, della quale risulta titolare T.P.F., 77 anni, era interessata, unitamente alle annesse attrezzature mediche e diagnostiche, da gravi carenze igienico sanitarie. L’azienda sanitaria provinciale, intervenuta, ha disposto l’immediata sospensione dell’attività.

A Molochio, ignoti asportavano due cavi telefonici in rame lunghi 250 mt. ciascuno, depositato sulla strada.

A Palmi, i carabinieri del NAS di Reggio Calabria, hanno accertato che il deposito di prodotti carnei della ditta “S. scn & c”, era stato attivato senza notifica all’autorità sanitaria ed interessato da carenze igienico-sanitarie e strutturali. Il dirigente di prevenzione dell’azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria ha disposto la sospensione del deposito, del quale è amministratore M.S., 55 anni.

A Seminara, ignoti esplodevano tre colpi d’arma da fuoco all’indirizzo dell’autovettura Volskwagen Golf di proprietà A.M., 40 anni.

redazione@approdonews.it