Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 22 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Guerriglia urbana in centro di Cagliari

Guerriglia urbana in centro di Cagliari

| Il 19, Ott 2010

Le forze di polizia hanno effettuato un lancio di lacrimogeni per disperdere i manifestanti del Movimento pastori sardi che avevano tentato di forzare un ingresso laterale del palazzo del Consiglio regionale in via Roma, tirando bottiglie di vetro prese da un cassonetto per la raccolta differenziata.

Guerriglia urbana in centro di Cagliari

Le forze di polizia hanno effettuato un lancio di lacrimogeni per disperdere i manifestanti del Movimento pastori sardi che avevano tentato di forzare un ingresso laterale del palazzo del Consiglio regionale in via Roma, tirando bottiglie di vetro prese da un cassonetto per la raccolta differenziata.

 

CAGLIARI  – Le forze di polizia hanno effettuato un lancio di lacrimogeni per disperdere i manifestanti del Movimento pastori sardi che avevano tentato di forzare un ingresso laterale del palazzo del Consiglio regionale in via Roma, tirando bottiglie di vetro prese da un cassonetto per la raccolta differenziata. E partita poi una carica con scene di guerriglia urbana nel centro di Cagliari.
La svolta drammatica della manifestazione organizzata dal Movimento dei pastori sardi si è avuta quando le forze di polizia hanno reagito al lancio di bottiglie di vetro, prima con i lacrimogeni e poi con una serie di cariche condotte con i cellulari che hanno letteralmente invaso via Roma a sirene spiegate. Tutte le vie di fuga dei manifestanti sono state chiuse ed è cominciato un rastrellamento. Sono già alcune decine i manifestanti caricati sui cellulari di polizia e carabinieri mentre continua il lancio di lacrimogeni il cui fumo ha invaso via Roma e le zone vicine, penetrando anche all’interno del palazzo del Consiglio. Nel garage del palazzo sono stati portati cinque manifestanti ammanettati e fatti distendere per terra. Altre persone bloccate dalle forze dell’ordine erano coperte di sangue non si sa se perché colpiti con i manganelli durante le cariche o feriti dai frammenti di vetro che ora cospargono le strade intorno alla sede del Consiglio regionale.

NUOVA MANIFESTAZIONE A CAGLIARI – Il Movimento dei pastori sardi (Mps) è ritornato a Cagliari ad un mese di distanza dalla manifestazione che aveva paralizzato la città. Gli allevatori chiedono interventi urgenti per un settore gravemente in crisi e in particolare alla Giunta regionale di mantenere le promesse fatte durante la precedente azione di protesta. 
Gli allevatori sono giunti da tutte le parti della Sardegna. Le richieste sono sempre le stesse: gli aiuti de minimis alle aziende, la rimodulazione del piano di sviluppo rurale, l’utilizzo delle energie rinnovabili e, soprattutto, la rimodulazione del prezzo del latte.