Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), GIOVEDì 13 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Finanziati 1milione e 290mila euro alla Provincia di Vibo Valentia per l’adeguamento sismico del Liceo scientifico di Soriano Nell’ambito del PNRR - Missione Istruzione si è mossa, pertanto, la Provincia di Vibo Valentia che ha ottenuto un finanziamento dalla Regione Calabria, rientrante nelle azioni di “messa in sicurezza e riqualificazione dell’edilizia scolastica”

Finanziati 1milione e 290mila euro alla Provincia di Vibo Valentia per l’adeguamento sismico del Liceo scientifico di Soriano Nell’ambito del PNRR - Missione Istruzione si è mossa, pertanto, la Provincia di Vibo Valentia che ha ottenuto un finanziamento dalla Regione Calabria, rientrante nelle azioni di “messa in sicurezza e riqualificazione dell’edilizia scolastica”

“Lasciare una preziosa eredità alle generazioni future, dando vita a una crescita economica, sostenibile e inclusiva”. Questo uno degli intenti prioritari di Italia Domani, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), un “piano di trasformazione del Paese che fa parte di Next Generation EU, il programma di rilancio economico attivato dall’Unione Europea”.
Nell’ambito del PNRR – Missione Istruzione si è mossa, pertanto, la Provincia di Vibo Valentia che ha ottenuto un finanziamento dalla Regione Calabria, rientrante nelle azioni di “messa in sicurezza e riqualificazione dell’edilizia scolastica”. Nello specifico l’Ente intermedio vibonese, attraverso un progetto elaborato nel 2021 dalla macrostruttura “Edilizia Scolastica”, di cui è responsabile l’architetto, Carolina Bellantoni, ha ottenuto 1milione e 290mila euro per l’adeguamento sismico del Liceo Scientifico, “Nicolo Machiavelli” di Soriano Calabro. Finanziamento al quale la Provincia di Vibo Valentia, guidata dal presidente, Corrado Antonio L’Andolina, dovrà adesso aggiungere una quota di 95mila euro di cofinanziamento che faranno arrivare, quindi, l’importo totale del progetto a 1milione e 385mila euro.
«Il Piano nazionale di ripresa e resilienza costituisce un’opportunità unica per la crescita del nostro Paese e mira, tra le altre cose, a una maggiore coesione territoriale e alla modernizzazione a vantaggio delle nuove generazioni, – ha asserito, al riguardo, il presidente L’Andolina. È chiaro, però, che la condicio sine qua non per la modernizzazione e la digitalizzazione delle scuole è la messa in sicurezza degli edifici scolastici. Azione quest’ultima che, soprattutto, alle nostre latitudini – ha evidenziato L’Andolina – diventa dunque prioritaria».