Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), GIOVEDì 18 LUGLIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Ferrovie della Calabria: Giuseppe Pedà ha incontrato i dipendenti delle linee Taurensi

Ferrovie della Calabria: Giuseppe Pedà ha incontrato i dipendenti delle linee Taurensi

| Il 27, Mar 2012

“Nell’immediato concentreremo tutti gli sforzi nella riapertura della linea Gioia Tauro-Palmi e appena ci sarà un minimo di serenità daremo vita a nuovi progetti e rinnoveremo tutta la tratta, rendendola sicura e competitiva”

Ferrovie della Calabria: Giuseppe Pedà ha incontrato i dipendenti delle linee Taurensi

“Nell’immediato concentreremo tutti gli sforzi nella riapertura della linea Gioia Tauro-Palmi e appena ci sarà un minimo di serenità daremo vita a nuovi progetti e rinnoveremo tutta la tratta, rendendola sicura e competitiva”

 

 

Il consigliere di Amministrazione delle Ferrovie della Calabria Giuseppe Pedà ha incontrato questa mattina i dipendenti delle Linee Taurensi, nei locali della stazione di Gioia Tauro. Ad accompagnarlo c’erano i dirigenti dell’azienda: il direttore generale Giuseppe Lo Feudo, il direttore di esercizio Santo Marazzita, il vicedirettore dell’esercizio ferroviario Alessandro Marcelli, il responsabile del coordinamento gestionale amministrativo Alfredo Sorace e il responsabile dei servizi automobilistici Sergio Aiello.

L’incontro, che si è svolto in un clima molto cordiale, è il primo di una serie di appuntamenti programmati da Giuseppe Pedà per conoscere meglio tutte le realtà che gravitano nell’orbita delle Ferrovie della Calabria. «La volontà del presidente della Giunta regionale Giuseppe Scopelliti e di Fausto Orsomarso, consigliere con delega ai Trasporti – ha dichiarato Pedà – è quella di rilanciare le Ferrovie della Calabria e il nuovo cda si impegnerà senza sosta per raggiungere questo risultato. Ci siamo immediatamente attivati per garantire il pagamento degli stipendi, ora dobbiamo lavorare per dare tranquillità e prospettiva all’azienda».

Il consigliere di amministrazione si è soffermato in particolare sulla situazione delle Linee Taurensi: «Gioia Tauro ha la stessa attenzione degli altri scali ferroviari – ha detto -. Nell’immediato concentreremo tutti gli sforzi nella riapertura della linea Gioia Tauro – Palmi e appena ci sarà un minimo di serenità daremo vita a nuovi progetti e rinnoveremo tutta la tratta, rendendola sicura e competitiva. In futuro – ha aggiunto – svilupperemo anche la logistica, sfruttando la zona retroportuale e per questo motivo abbiamo già pensato di creare un tavolo tecnico sul porto in cui impostare le giuste strategie». Molti i lavoratori che hanno preso la parola per elencare criticità e punti di forza delle Linee Taurensi.

I rappresentanti sindacali presenti all’incontro hanno salutato con favore le parole di Pedà. «Oggi – ha detto il segretario generale della Cgil Piana di Gioia Tauro Antonino Calogero – registriamo un importante segnale di attenzione nei confronti delle Taurensi, un segnale che mancava da tempo». Giovanni Tomaselli della Uil Trasporti ha dichiarato che «avere nel cda un rappresentante del territorio è un motivo di grande orgoglio». Il segretario della Fit – Cisl Annibale Fiorenza ha invitato i presenti a fare «un salto di qualità mantenendo la visione unitaria e regionale dell’azienda» mentre Carmelo Cozza del Sul ha interpretato la nomina di Giuseppe Pedà come «un chiaro segnale della volontà del governatore Scopelliti di voler rilanciare Gioia Tauro».

Nel corso della mattinata l’intera delegazione delle Ferrovie della Calabria ha effettuato un sopralluogo sul ponte sopra il fiume Petrace e alla stazione di Palmi, in modo da avere un quadro preciso della situazione e poter trovare nel minor tempo possibile, le soluzioni che permettano la riapertura della linea ferrata».

redazione@approdonews.it