Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), DOMENICA 16 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Continua calo spread ed euro ‘Crescita nulla in Eurozona’

Continua calo spread ed euro ‘Crescita nulla in Eurozona’

| Il 05, Set 2014

Divario btp-bund a 136 punti da 138 di ieri, dopo le misure della Bce contro la deflazione. Europa sulla parità in attesa dati Usa, Milano piatta. La locomotiva tedesca torna a correre, a luglio produzione industriale +1,9%

Continua calo spread ed euro ‘Crescita nulla in Eurozona’

Divario btp-bund a 136 punti da 138 di ieri, dopo le misure della Bce contro la deflazione. Europa sulla parità in attesa dati Usa, Milano piatta. La locomotiva tedesca torna a correre, a luglio produzione industriale +1,9%

 

 

(ANSA) Mercati azionari europei tutti sulla parità in avvio di seduta dopo la corsa seguita alle decisioni della Bce, con la discesa dell’euro e il dato della produzione industriale tedesca che contrastano le prese di beneficio. Milano (Ftse Mib +0,04%) è sulla stessa linea delle altre Borse in attesa del dato del primo pomeriggio della disoccupazione Usa, con la sola Francoforte (+0,3%) un po’ più tonica. In Piazza Affari bene le banche anche grazie a diversi report positivi, debole Exor (-1%).

Spread Btp Bund apre a 136 punti
Apertura con ribasso per lo spread fra Btp e Bund. Dopo il netto calo di ieri in seguito alle misure Bce, il differenziale segna quota 136 punti, contro i 138 punti dello chiusura di ieri. Il rendimento espresso è pari al 2,32%.

Euro sotto 1,2950 in avvio dopo misure Bce
Avvio di giornata sotto quota 1,2950 per l’euro nei confronti del dollaro dopo le misure Bce che hanno portato ieri la moneta unica europea a scendere sotto quota 1,30. La valuta europea passa di mano a 1,2938, sui valori di ieri sera in chiusura di giornata. Nei confronti dello yen la quotazione è di 136,30.

Asia cauta dopo Bce, futures apertura Europa deboli
Scarsi effetti sulle Borse asiatiche dalle mosse della Bce: i listini dell’area si sono mossi in leggero calo, con l’eccezione dei mercati cinesi (Shanghai +0,7%) più tonici. Tokyo segna una limatura dello 0,05%, Hong Kong dello 0,2% in chiusura, Seul ha ceduto lo 0,3% e Sidney lo 0,5%, stesso livello sul quale si muove Singapore. L’euro basso e la produzione industriale tedesca non sembrano bastare per un avvio positivo delle Borse europee, che mostrano futures tutti in leggero calo.