Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MERCOLEDì 19 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

“Bando ai falsi profeti che ignorano le leggi dello Stato e distruggono la città di Taurianova”

“Bando ai falsi profeti che ignorano le leggi dello Stato e distruggono la città di Taurianova”

| Il 07, Apr 2012

Circolo territoriale Fli: “I dirigenti dell’Udc? Mistificano la realtà”

“Bando ai falsi profeti che ignorano le leggi dello Stato e distruggono la città di Taurianova”

Circolo territoriale Fli: “I dirigenti dell’Udc? Mistificano la realtà”

 

 

Riceviamo e pubblichiamo:

Abbiamo, oramai, compreso che i componenti dell’UDC locale, puntualmente, si risvegliano in occasione delle “Feste comandate” pensando di poter “Giubilare” mediante la diffusione di notizie che nulla hanno a che vedere con i concetti di “VERITA’ STORICA” ed “ONESTA’ POLITICA” che un partito di maggioranza dovrebbe possedere per poter svolgere in maniera ottimale il compito a cui è stato chiamato.

In realtà, ahinoi, coloro che non riescono a trovare neppure una recondita motivazione per poter “Giubilare” sono i cittadini di Taurianova che, a causa dell’atavica lentezza e della smisurata incapacità politico-gestionale degli attuali Amministratori, stanno assistendo alla distruzione della propria città, vittima di una decadenza senza precedenti nella storia della ridente cittadina pianigiana e Patria di uomini illustri che, certamente, si staranno rigirando nella tomba di fronte a cotale scempio.

Cassonetti stracolmi di spazzatura; acqua non potabile da diversi mesi; strade dissestate; buche non coperte a distanza di mesi; viabilità oltremodo caotica; parcheggi selvaggi; mancato avvio della raccolta differenziata; omissione dell’aggiornamento toponomastico e della numerazione civica in occasione del 15° Censimento generale della popolazione; diffuso vandalismo.

Di fronte a siffatta “tragedia” che sta portando la nostra città all’inesorabile dissoluzione, l’allegra e scanzonata compagnia non è riuscita a fare nulla di meglio se non divulgare tutta una serie di inesattezze miste a falsità offendendo altresì la più alta Carica Istituzionale che la città di Taurianova si sia mai onorata di annoverare.

Ed allora, come prima cosa, sentiamo il dovere di invitare la Locale sezione UDC di Taurianova a voler effettuare un approfondito ripasso della Costituzione Italiana onde poter capire le differenze esistenti tra i tre poteri fondamentali dello Stato: quello “Legislativo”; l’ “Esecutivo” ed il “Giudiziario”.

Speriamo riescano, così, a comprendere fino in fondo che il “Potere Esecutivo” deve essere esercitato dal Sindaco (che, in quanto Ufficiale di Governo, in assenza del Questore, è anche “Autorità locale di pubblica sicurezza”) e non già dall’on. Angela Napoli cui spetta il compito di esercitare il “Potere Legislativo” e quello “Ispettivo”. Poteri che la stessa Onorevole ha sempre dimostrato di saper sapientemente svolgere mediante la presentazione di specifiche, puntuali ed articolate proposte di legge nonché interrogazioni ed interpellanze parlamentari.

Pertanto sarebbe stato precipuo compito del Sindaco, a parte gli scarni comunicati stampa, avviare un’energica azione di contrasto rispetto ai “Numerosi atti vandalici, che si sono susseguiti nei confronti delle varie Istituzioni Comunali”. Così come sarebbe stato Suo precipuo compito fare in modo che gli impianti d’allarme, fortemente voluti dal Presidente del nostro circolo, dr. Aldo Spanò, a suo tempo assessore alla cultura e pubblica istruzione, fossero mantenuti attivi ed in perfetta efficienza in modo tale da rappresentare un valido deterrente nei confronti dei vandali che periodicamente ritornano in azione.

Noi, comunque, speriamo che per il bene della nostra città i quattro impianti d’allarme vengano al più presto riattivati così come speriamo che l’Amministrazione comunale si svegli dal profondo torpore che l’ha avvolta fin dall’inizio di questo secondo mandato e si attivi per redigere, mediante l’utilizzo dei fondi “Pon sulla sicurezza”, un valido progetto di videosorveglianza in modo tale da poter monitorare almeno i punti sensibili e più a rischio.

Una parentesi a parte merita, poi, il discorso sul rinnovo della Toponomastica cittadina. Si tratta di un lavoro che ha seguito, grazie ad un certosino impegno, l’iter procedurale previsto dalla legislazione vigente e che si è concluso in data 12.02.2003 con l’approvazione della delibera n. 41. Ma la locale sezione dell’UDC, in merito a tale argomentazione, dimostra di non conoscere affatto la legislazione che regolamenta, in maniera particolareggiata, un argomento alquanto delicato. Ignora che in virtù di quella norma, che tutela la memoria storica, la Toponomastica a suo tempo approvata non può più essere modificata ma solo applicata. E ciò va fatto anche al più presto onde porre fine agli innumerevoli disagi causati ai cittadini ed ai vari professionisti i quali da anni stanno riscontrando molteplici difficoltà nell’espletamento del proprio lavoro a causa del palese contrasto tra vecchi e nuovi toponimi che, piaccia o non piaccia, devono essere recepiti in quanto sono i soli validi a tutti gli effetti di legge.

Gli unici interventi che l’Amministrazione potrà effettuare riguardano le nuove strade che non hanno già avuto assegnato un toponimo. Comunque tutto ciò, oltre ad averlo messo per

iscritto, lo riferiremo direttamente a S.E. il Prefetto di Reggio Calabria Cui una rappresentanza del Circolo di Futuro e Libertà chiederà udienza al più presto.

E i soldi?

Beh, ancora una volta la locale sezione dell’UDC ha spudoratamente mentito, offendendo l’intelligenza dei cittadini, nel momento in cui ha osato dire, per tappare le manchevolezze dell’Amministrazione, che i fondi per la revisione della Toponomastica, inseriti in bilancio dalla Commissione Straordinaria, siano serviti per la realizzazione di un impianto fotovoltaico da realizzare presso il plesso “Sofia Alessio”. Senza tanta filosofia diciamo che i soldi per la realizzazione del suddetto impianto fotovoltaico, un’Amministrazione attenta, seria ed efficiente, li avrebbe dovuti stornare da altri capitoli. A tal proposito riportiamo tutta una serie di “spese voluttuarie” sostenute dall’attuale Amministrazione Comunale:

• Mantenimento di n. 2 collaboratori a pagamento (part-time) presso lo staff del Sindaco;

• Determina n. 88 del 29.07.2011 (III settore) mediante la quale sono stati impegnati 21.000 euro per l’organizzazione di manifestazioni estive (ma non le avrebbero dovute pagare i privati???);

• Determina n. 93 del 19.08.2011 (III settore) mediante la quale sono stati impegnati 6.060 euro per l’organizzazione di spettacoli a carico dell’Ente;

• Delibera di Giunta Comunale del 2/12/2011 mediante la quale sono stati stornate (UDITE BENE) dal Fondo di riserva 5.000 euro per incrementare il capito di bilancio relativo a “Spese festività di fine anno” (Perché non è stato utilizzato il “Fondo di riserva” per l’impianto fotovoltaico ???).

NON LA MENZOGNA, MA LA VERITA’, RENDE L’UOMO VERAMENTE LIBERO!!!!

Circolo territoriale Fli di Taurianova

redazione@approdonews.it