Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MERCOLEDì 19 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Assobalneari Calabria: si riaccende il dibattito

| Il 24, Ott 2012

Si è tenuto ieri nella sede del Senato un momento di confronto sulla questione delle Imprese turistiche balneari. Diversi rappresentanti politici e senatori, tra cui Paolo Barelli, Armando Cirillo, Massimo Baldini, Davide Favia, Cosimo Gallo, hanno attivato un’azione di difesa nei confronti del comparto balneare. Il ministro Moavero accoglie le istanze dei senatori: il Decreto Legge sarà preso in esame per un’ulteriore verifica in Europa

Assobalneari Calabria: si riaccende il dibattito

Si è tenuto ieri nella sede del Senato un momento di confronto sulla questione delle Imprese turistiche balneari. Diversi rappresentanti politici e senatori, tra cui Paolo Barelli, Armando Cirillo, Massimo Baldini, Davide Favia, Cosimo Gallo, hanno attivato un’azione di difesa nei confronti del comparto balneare. Il ministro Moavero accoglie le istanze dei senatori: il Decreto Legge sarà preso in esame per un’ulteriore verifica in Europa

 

 

Si è tenuto ieri nella sede del Senato un momento di confronto sulla questione delle Imprese Turistiche Balneari. Diversi rappresentanti politici e Senatori, tra cui Paolo Barelli, Armando Cirillo, Massimo Baldini, Davide Favia , Cosimo Gallo, hanno attivato un’azione di difesa nei confronti del comparto balneare. Il Ministro Moavero accoglie le istanze dei senatori: il Decreto Legge sarà preso in esame per un’ulteriore verifica in Europa.

Il Ministro Enzo Moavero Milanesi ha accolto le richieste della classe politica affermando che il Decreto Legge sarà preso in esame per un’ulteriore verifica in Europa, anche sul precedente della riforma spagnola della Ley De Costes (Legge della Costa).

Commenta il Presidente Vito Marra: “è stato appurato che l’ultima versione del Decreto Legge, presentata dal Ministero del Turismo, comprende alcuni punti del documento di FederBalneari/Assobalneari, ma che ancora non sono stati scritti ed elaborati in modo efficace e significativo”. Per questo e’ stata attivata l’Area Legale della struttura Nazionale di FederBalneari,di cui Assobalneari Calabria aderisce, affinche’ venga presentato un pacchetto di riorganizzazione delle norme previste nel Decreto Legge che punti alla riconferma di norme inderogabili, quali la “quota sottosoglia” e la completa “chiarezza legislativa”, che non può essere affidata in modo banale e semplicistica agli Enti Locali.

Oggetto del confronto anche la riforma spagnola della Legge sulle coste. In Spagna, come in Italia, l’assenza di chiarezza normativa ha generato diffidenza e confusione nel settore. La Ley De Costes crea un precedente importante: garantire certezza giuridica per i cittadini e le imprese dell’UE .

Questa è la base di partenza che nasce da un’esigenza comune, e che certamente può avvalorare le istanze dei concessionari turistici-balneari in Italia. Ma questa riforma si basa su concetti che non possono essere presi come modello di riferimento giuridico per il Demanio Marittimo in Italia.

Il Presidente di Assobalneari Calabria Vito Marra afferma che finalmente aspettavamo un segnale molto importante dalla politica , alcuni senatori, in primis Massimo Baldini, Cosimo Gallo, hanno dato garanzie di controllo e attenzione al Comparto turistico Balneare. Ora gli imprenditori turistici balneari non sono soli. Cosi’ come da tempo sta accadendo in altre localita’ turistiche,anche nella ns. Regione, Assobalneari Calabria sta programmando,in stretta sinergia con il nazionale, una serie di incontri ed approfondimenti dove coinvolgeremo tutti gli Enti ed Autorita’ competenti del settore in presenza delle rappresentanze politiche,che dovranno aiutare l’imprenditoria del settore che ricopre un ruolo importante nell’economia regionale, ma soprattutto tutelare l’occupazione del comparto turistico-balneare .

Nel frattempo, vedremo cosa accadrà a Bruxelles.

redazione@approdonews.it