Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 20 AGOSTO 2022

Torna su

Torna su

 
 

Vibonese frenata tra le mura amiche dalla tenace Aversa Normanna

Vibonese frenata tra le mura amiche dalla tenace Aversa Normanna

Pareggio tutto sommato giusto con gli ospiti che si sono fatti raggiungere da un gol di Pasca

Vibonese frenata tra le mura amiche dalla tenace Aversa Normanna

Pareggio tutto sommato giusto con gli ospiti che si sono fatti raggiungere da un gol di Pasca

 

VIBONESE (4-4-2): Mengoni, Scrugli (3’ Gatto), Rugiero (59’ Dominici), Perna, Geraldi, Mazzetto, Stefanini, Donati, Pasca, Grillo (65’ Ficara), Napoli. A disp.: Seraò, Beccaria, Petrucci, Paoli. All.: Tosi

AVERSA NORMANNA (4-3-1-2-): Pettinari, Carbonaro, Letizia, Arini (79’ Petagine), Di Girolamo, Mattera, Ercolano, Massimo, Varriale (86’ Prisco), Grieco, Palumbo (72’ Zolfo). A Disp.: Polise, De Gol, Campanella, Tovalieri. All.: Ferazzoli

ARBITRO: Lo Castro di Catania

NOTE: cielo coperto, terreno in cattive condizioni. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: Rugiero, Geraldi, Stefanini, Arini, Varriale, Ercolano. Espulsi: Moro (vice allenatore Vibonese). Angoli: 1-2 . Recupero: 2′-5′

VIBO VALENTIA – Sull’insidioso campo di Vibo Valentia ne esce un pareggio tutto sommato giusto fra Vibonese ed Aversa Normanna che si dividono la posta in palio giocando bene un tempo per parte. Il punto fa sicuramente sorridere i calabresi che muovono la classifica mentre lascia l’amaro in bocca ai granata aversani giunti in Calabria con il chiaro intento di portare a casa i tre punti.
Ancora una volta, quindi, la squadra aversana ha dimostrato una certa immaturità steccando al momento di fare il salto di qualità e vedendo svanire ad un quarto d’ora dal termine una vittoria che sembrava già cosa fatta.

La cronaca racconta che l’Aversa Normanna ha giocato meglio nel primo tempo. La sosta sembrava aver fatto bene ai normanni scesi in campo al “Luigi Razza” con il piglio giusto e con un alto livello di concentrazione. Utilizzando essenzialmente queste doti l’Aversa Normanna ha dominato il campo ed è pervenuta al vantaggio alla mezz’ora del primo tempo con il capitano granata Di Girolamo che si è incaricato di battere un calcio di punizione dal limite, da posizione leggermente defilata. La palla, deviata dalla barriera, si è trasformata in una parabola imprendibile per Mengoni che ha tentato invano di arrivare sulla sfera prima di finire in rete alla sua destra. Nella ripresa, però, la musica cambia e la gara prende un altra piega anche perché la retroguardia granata si dimostra indecisa in più di un’occasione. La Vibonese ha avuto subito un’occasione importante al 53’ ma prima Pasca e poi Napoli, su assist di Grillo, non sono riusciti a intervenire sulla sfera a pochi passi dalla porta aversana. La pressione calabrese si è fatta più insistente e la Vibonese è pervenuta al pareggio al 74’ con Pasca che intervenendo di testa su un cross dalla sinistra di Mazzetto ha superato Pettinari con una volèe.
tuttolegapro.com