Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MONDAY 14 JUNE 2021

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Una Reggina poco lucida viene sconfitta dal Brescia Decide il match la rete del belga Van de Looi.Gli amaranto non hanno saputo capitalizzare le occasioni create

Una Reggina poco lucida viene sconfitta dal Brescia Decide il match la rete del belga Van de Looi.Gli amaranto non hanno saputo capitalizzare le occasioni create

Di A.S.
Nel turno infrasettimanale la Reggina esce sconfitta dalla trasferta di Brescia. Decisiva la rete di Van de Looi dopo appena quaranta secondi l’inizio del secondo tempo. Per gli amaranto un passettino indietro rispetto a tre giorni fà e la chiara consapevolezza di dover centrare l’obiettivo della salvezza in tutta tranquillità,senza voli pindarici.
Trasferta ostica al Rigamonti per la Reggina che ha incrociato sul proprio cammino un Brescia in ottima salute, reduce da tre vittorie consecutive. Baroni, che deve rinunciare a Crimi squalificato e Folorunsho infortunato oltre a dosare le forze per via dell’impegno ravvicinato dopo le tante energie spese contro il Monza, sorprende tutti. La line-up vede Del Prato in mediana, Kingsley veste i panni di Folorunsho, Liotti si rivede titolare sulla corsia di sinistra. Pep Clotet propone titolare Donnarumma, l’attaccante si era sempre accomodato in panchina nelle ultime partite. La prima frazione di gioco vede gli amaranto ordinati che si affacciano dalle parti di Joronen in diverse occasioni. Al 7′, Rivas conclude centralmente un contropiede solitario ; al 15′ Del Prato, il diagonale senza pretese impegna il portiere bresciano in due tempi ; al 41′,Kingsley sciupa malamente sparando alle stelle da posizione invitante. Le rondinelle rispondono con l’ex Ragusa, Nicolas non si fa sorprendere sul primo palo e Cistana, dal dischetto dell’area di rigore manda sopra la traversa.
Inizio di ripresa ed arriva, inaspettata, la doccia fredda per l’undici di Baroni. Da una rimessa laterale Van de Looi, con un tiro sporco ma efficace trova l’angolo per battere un’incolpevole Nicolas, per il vantaggio bresciano. Per gran parte del secondo tempo amaranto nulli in fase offensiva nonostante gli ingressi dell’artiglieria pesante con Ménez, Montalto e Denis. Solo nei minuti finali, i ragazzi di Baroni attaccano con orgoglio costringendo il Brescia sulla difensiva. Clamoroso il triplo liscio di Ménez, Bianchi e Del Prato graziando, così, la retroguardia lombarda. Prima del fischio finale, ci prova Del Prato di tacco, senza fortuna.