Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), DOMENICA 23 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Un agente del Commissariato di Cittanova, un “angelo”, salva la vita a un uomo colto da malore in autostrada A distanza di pochi giorni i due coniugi originari della Puglia scrivono una lettera per ringraziare la poliziotta che benché fuori servizio ha prestato i primi soccorsi in attesa dei sanitari per poi riprendersi completamente in ospedale

Un agente del Commissariato di Cittanova, un “angelo”, salva la vita a un uomo colto da malore in autostrada A distanza di pochi giorni i due coniugi originari della Puglia scrivono una lettera per ringraziare la poliziotta che benché fuori servizio ha prestato i primi soccorsi in attesa dei sanitari per poi riprendersi completamente in ospedale

Di GiLar

Una bella storia a lieto fine quella che ha avuto come protagonista un poliziotto, un agente di Polizia del Commissariato di P.S. di Cittanova, Angelica che ha salvato la vita ad un uomo originario della Puglia, e nonostante fosse fuori servizio non ha esitato un attimo a prestargli un primo soccorso in quanto colto da malore in attesa che arrivassero i sanitari per trasportarlo in ospedale, dove si è ripreso completamente.
Nella pagina ufficiale Facebook della Polizia di Stato, viene raccontata della lettera che i due coniugi hanno ringraziato Angelica per quanto fatto per salvargli la vita.
Si legge nel post, “Con una lettera indirizzata ad Angelica, agente del commissariato di Cittanova (Reggio Calabria), due coniugi hanno ringraziato la giovane poliziotta per avergli salvato la vita”.
I due coniugi, “rientravano dalla Puglia in auto, l’uomo ha avuto un malore e bruscamente ha fermato il mezzo, in autostrada, rimanendo al centro alla careggiata, senza alcuna protezione. L’insolita e pericolosa sosta è stata notata da Angelica che, fuori servizio, viaggiava poco distante e che ha fermato la sua macchina così da creare un corridoio di sicurezza tra l’auto ferma e quelle in transito sull’autostrada. Vedendo l’uomo esanime, gli ha praticato le manovre di primo soccorso, in attesa dei sanitari, ed ha tranquillizzato la moglie”.
Dopo il primo soccorso effettuato da Angelica, “L’uomo, trasportato in ospedale, si è ripreso completamente”.
Nella chiosa finale si legge che, “A distanza di qualche giorno, la moglie ha scritto alla Polizia per ringraziare della professionalità, della prontezza e dell’umanità il loro ‘angelo’.”