Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), LUNEDì 15 LUGLIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Maxi-operazione contro la ‘ndrangheta: oltre 100 arresti a Torino, Milano e Reggio Calabria

Maxi-operazione contro la ‘ndrangheta: oltre 100 arresti a Torino, Milano e Reggio Calabria

| Il 08, Giu 2011

L’operazione ‘Minotauro’ e’ coordinata dalla Dda di Torino.Gli arrestati sono ritenuti responsabili,a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, traffico di droga, porto e detenzione illegale di armi, trasferimento fraudolento di valori, usura e estorsione.All’interno della news i nomi dei calabresi arrestati nella operazione dei carabinieri di oggi

Maxi-operazione contro la ‘ndrangheta: oltre 100 arresti a Torino, Milano e Reggio Calabria

L’operazione ‘Minotauro’ e’ coordinata dalla Dda di Torino.Gli arrestati sono ritenuti responsabili,a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, traffico di droga, porto e detenzione illegale di armi, trasferimento fraudolento di valori, usura e estorsione.All’interno della news i nomi dei calabresi arrestati nella operazione dei carabinieri di oggi

 

 

REGGIO CALABRIA – Su ordine della Direzione distrettuale antimafia di Torino sono in corso numerosi arresti in tutta Italia compreso Reggio Calabria. il reato contestato associazione a delinquere di stampo mafioso , traffico di droga , usura , armi, ricettazione. Le forze delle ordine stanno anche sequestrando numerose ville di notevole pregio. Dopo la conferenza stampa  della procura nuovi particolari sulla operazione.

I carabinieri di Torino stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di oltre cento affiliati alla ‘ndrangheta, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, traffico di sostanze stupefacenti, porto e detenzione illegale di armi, trasferimento fraudolento di valori, usura, estorsione e altro.

L’ordinanza è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari presso il tribunale di Torino su richiesta della D.D.A. della procura della Repubblica. Circa 1300 carabinieri sono impegnati nelle province di Torino, Milano, Modena e Reggio Calabria.

Nell’ambito dell’operazione dalle prime ore della mattinata personale del Centro Operativo di Torino della Direzione Investigativa Antimafia, in collaborazione con i Centri Operativi di Milano e Genova, sta procedendo al sequestro di beni riconducibili a importanti esponenti della ‘ndrangheta in Piemonte, il cui valore e’ stimabile in diverse decine di milioni di euro.

Tra i beni sequestrati figurano numerose societa’, lussuose ville, appartamenti, appezzamenti di terreni edificabili, automezzi per il trasporto merci, cassette di sicurezza, conti correnti ed altro.
L’operazione, coordinata dalla D.D.A. e che vede impegnata anche la Guardia di Finanza di Torino, si inserisce in una piu’ vasta attivita’ di contrasto alle ‘ndrine contestualmente svolta dal personale dell’Arma dei carabinieri di Torino.

I nomi dei calabresi

Sono otto le persone arrestate dai carabinieri in provincia di Reggio Calabria nell’ambito dell’operazione ‘Minotauro’, coordinata dalla Dda di Torino. Le persone arrestate sono Giuseppe e Pasquale Barbaro, di 49 e 60 anni, entrambi di Plati’; Vito Marco Candido (30), di Stilo; Francesco Giorgio (63), di Gioiosa Jonica; Giuseppe Iaria (47) di Condofuri; Vito e Rocco Polifroni, di 40 e 69 anni, di Plati’, ed Antonino Zampaglione (63) di Montebello Ionico. Agli otto si aggiungono poi Natale e Rocco Trimboli, gia’ latitanti da diverso tempo, ed una undicesima persona che si e’ resa irreperibile ed e’ attualmente ricercata. Gli arrestati sono tutti, dunque, operanti nella locride. Nel corso dell’operazione i carabinieri hanno compiuto anche due perquisizioni in abitazioni di esponenti delle cosche che risiedono nella zona e nell’area di Scilla, attigua invece al capoluogo.

redazione@approdonews.it