Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MERCOLEDì 05 AGOSTO 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Ufficio postale di Amato, i cittadini protestano

Ufficio postale di Amato, i cittadini protestano

Una pacifica manifestazione stamane di fronte al municipio di Taurianova

di TERESA COSMANO

GUARDA IL VIDEO SU APPRODOTV

Ufficio postale di Amato, i cittadini protestano

Una pacifica manifestazione stamane di fronte al municipio di Taurianova

 

TAURIANOVA – Una manifestazione pacifica e composta quella organizzata stamattina, di fronte al municipio di Taurinova, dai cittadini della frazione Amato.  Al centro delle proteste l’ufficio postale, che viene aperto un solo giorno a settimana, il sabato, e per di più senza poter erogare pagamenti, creando non poche difficoltà all’utenza, che ogni volta deve fare i conti con lunghe code, disservizi e rallentamenti, dal momento che con un’unica apertura settimanale non si riesce a smaltire tutto il lavoro accumulato. Una  situazione di estremo disagio per la cittadinanza della frazione, soprattutto per le persone più anziane che non hanno la possibilità né i mezzi, per recarsi nell’ufficio postale più vicino, in questo caso Taurianova, per poter adempiere le normali funzioni di posta, come ad esempio il ritiro della pensione. Ormai stanchi di questa situazione, gli abitanti di Amato hanno così deciso di unirsi per manifestare il loro disappunto e per far valere i propri diritti. Capitanati dalle signore Maria Rosa Albanese e Angela Audino si sono piantonati tutta la mattinata di fronte al palazzo comunale, facendo sentire la loro voce e chiedendo un incontro con i Commissari straordinari. Questi ultimi però, trovandosi fuori sede non hanno potuto ricevere i manifestanti, tant’è che si era già fissato il secondo giorno di protesta, per domani. Nel tardo pomeriggio la svolta. Le due signore promotrici della manifestazione, hanno ricevuto la telefonata della segretaria del commissario Antonio Corvo, che le avvertiva della piccola vittoria ottenuta grazie alla loro caparbietà. Secondo quanto hanno riferito le signore Albanese e Audino, il commissario Corvo proprio nella mattinata di ieri ha incontrato la direttrice della filiale di Reggio Calabria di Poste Italiane, Carolina Picciocchi, che avrebbe rassicurato circa l’apertura a giorni alterni dell’ufficio postale di Amato. «Speriamo di aver scongiurato definitivamente il pericolo – ha affermato la signora Audino – altrimenti ci vedremo costretti a ricominciare la nostra battaglia». Una bella soddisfazione quindi per gli abitanti della piccola frazione, che d’ora in poi potranno usufruire del loro ufficio, senza doversi necessariamente spostare nei centri più vicini.

redazione@approdonews.it

Partecipa alla discussione

Change privacy settings