Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), GIOVEDì 01 DICEMBRE 2022

Torna su

Torna su

 
 

Tether congela i fondi legati a FTX in seguito alle indagini In ogni caso, non è chiaro quale sia l'organizzazione che ha presentato la richiesta, né cosa si stia indagando esattamente

Tether congela i fondi legati a FTX in seguito alle indagini In ogni caso, non è chiaro quale sia l'organizzazione che ha presentato la richiesta, né cosa si stia indagando esattamente

Tether, la società dietro la più grande stablecoin a capitalizzazione di mercato USDT, ha congelato i fondi sulla blockchain Tron per un valore di circa 46 milioni di dollari. Questo su richiesta degli investigatori, che arriva durante la crisi di liquidità della borsa di criptovalute FTX.

La società ha dovuto bloccare le attività di un portafoglio apparentemente appartenente allo scambio FTX. E USDT sarebbe stato temporaneamente congelato, “mentre le indagini sono in corso”, come confermato da una persona collegata a Tether, come pubblicato da CoinDesk.

“Stiamo ricevendo richieste da parte degli organi di vigilanza per congelare i beni mentre le indagini sono in corso”, ha dichiarato un dirigente di Tether all’agenzia di stampa.

In ogni caso, non è chiaro quale sia l’organizzazione che ha presentato la richiesta, né cosa si stia indagando esattamente. Finora non c’è stata alcuna dichiarazione ufficiale da parte dell’azienda, né da parte di Paolo Ardoino, CTO di Tether.

Oggi, nelle prime ore del giorno, tutti gli occhi erano puntati su USDT, che si è momentaneamente sganciato dal dollaro USA, scendendo del 2%. Tuttavia, si è poi stabilizzata e al momento in cui scriviamo la stablecoin è scambiata a 0,99 dollari secondo CoinGecko.

L’ecosistema delle criptovalute è attualmente attanagliato da un’estrema paura tra gli utenti, a causa dei rischi di contagio derivanti dai problemi di liquidità della borsa delle criptovalute FTX e del suo braccio commerciale Alameda Research.

Sam Bankman di FTX lancia un’allusione al CEO di Binance: “Hai giocato bene, hai vinto”

Sam Bankman-Fried (alias SBF), amministratore delegato della borsa di bitcoin (BTC) e criptovalute FTX, ha lanciato un messaggio che sembra rivolto indirettamente al suo collega di Binance Chanpeng Zhao, che ha abbandonato l’intenzione di acquisire il suo concorrente, che si trova in piena crisi di liquidità. “Ben fatto, hai vinto”, ha detto l’uomo d’affari statunitense.

In un messaggio pubblicato su Twitter questo giovedì, 10 novembre 2022, il capo di quella che una volta era la seconda casa di scambio dell’ecosistema ha detto che parlerà di quanto accaduto e del suo rapporto con Binance “a un certo punto”, anche se non ha specificato quando. Intanto, ricordiamo che sulla piattaforma di trading Bitcoin Up è possibile negoziare in modo sicuro e affidabile.

Tuttavia, in una serie di messaggi Twitter trapelati inviati da SBF ai suoi dipendenti, il leader di FTX ha rimproverato che Binance “probabilmente non ha mai pianificato di andare fino in fondo con l’accordo”, in riferimento alla proposta di acquisizione della società statunitense (ora annullata).

Il messaggio della SBF ai lavoratori della FTX è stato divulgato a Cobie, il conduttore del podcast di criptovalute UpOnly. Su Twitter, ha dichiarato che il documento è stato inviato tramite la piattaforma Slack e che ha deciso di verificarne l’autenticità.

Via Twitter, l’amministratore delegato di FTX, SBF, ha parlato dopo la debacle della sua azienda. Ha riconosciuto di aver commesso “molti errori” durante la sua permanenza alla guida della borsa e della sua filiale di trading, Alameda Research.

“Mi dispiace. Ho sbagliato e avrei dovuto fare meglio”, ha dichiarato l’uomo d’affari statunitense, come riportato.

Aumento salariale la prossima settimana

Nonostante la crisi di liquidità, SBF ha comunicato nella lettera ai suoi dipendenti che un aumento di stipendio per i dipendenti FTX avverrà la prossima settimana.

L’azienda ha dichiarato che l’obiettivo sarà “fare la cosa giusta per i clienti, per i nuovi investitori attuali e potenziali e per tutti voi”, riferendosi ai dipendenti.

“Non voglio dare alcun senso di fiducia in ciò che accadrà, e non voglio insinuare nulla sulle probabilità di successo qui. Ma nella prossima settimana questa sarà la mia priorità assoluta”, ha dichiarato SBF.

FTX, un tempo una delle più grandi borse per volume di scambi, con oltre 4 miliardi di dollari secondo CoinMarketCap, sta affrontando una crisi mai vista prima che potrebbe segnare la fine dell’attività, a scapito degli utenti e dell’ecosistema in generale.

A partire da ieri, sono stati segnalati movimenti di prelievo in uno dei portafogli legati ad Alameda Research, la società di trading dell’exchange FTX, per un ammontare di 3.000 BTC.

Inoltre, i siti web di FTC e Alameda sono stati disattivati. Anche alcuni post sui social media sono stati cancellati.

Tuttavia, SBF sostiene che esiste una comunicazione con “molte parti esterne”. Questo potrebbe riferirsi alle conversazioni dell’uomo d’affari con alcuni investitori, ai quali ha detto di aver bisogno di 8 miliardi di dollari per coprire il deficit.