Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MERCOLEDì 12 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Tenta di uccidere il coinquilino, un arresto dei carabinieri in Calabria Si è presentato di pomeriggio alla caserma dei carabinieri ferito e con i vestiti ancora intrisi di sangue raccontando agli increduli militari di essere stato accoltellato dal suo coinquilino

Tenta di uccidere il coinquilino, un arresto dei carabinieri in Calabria Si è presentato di pomeriggio alla caserma dei carabinieri ferito e con i vestiti ancora intrisi di sangue raccontando agli increduli militari di essere stato accoltellato dal suo coinquilino

Si è presentato di pomeriggio alla caserma dei carabinieri ferito e con i vestiti ancora intrisi di sangue raccontando agli increduli militari di essere stato accoltellato dal suo coinquilino.
Venuti a conoscenza del fatto i carabinieri si sono messi alla ricerca del feritore rintracciandolo poche ore dopo e bloccandolo.
E’ quanto accaduto a Isola Capo Rizzuto, nel crotonese.
I carabinieri hanno rintracciato l’aggressore mentre, verso le 23, stava camminando lungo la statale 106, in direzione di Crotone, ed era giunto nei pressi di un bar. Quindi lo hanno portato nell’appartamento dove i due uomini vivevano alla ricerca di elementi utili alle indagini. Nella casa, gli investigatori hanno trovato un coltello, analogo a quello descritto dall’aggredito, collocato sul pavimento, vicino a delle macchie di sangue.
Acquisiti gli elementi, i carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto hanno sottoposto d’iniziativa l’uomo, un 24enne nigeriano, al fermo per tentato omicidio, conducendolo nella Casa circondariale di Crotone. Successivamente, il gip ha convalidato il provvedimento emettendo poi un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.
(Ansa)