Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), LUNEDì 10 AGOSTO 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Taurianova, l’utilizzo dell’acqua potabile è consentita solo per usi domestici Nuova ordinanza emessa dal Commissario Prefettizio, no a lavaggi selvaggi di balconi, terrazze e altri ingiustificati sperperi d'acqua, diversi dall'uso domestico, come pure "innaffiamento di giardini, prati ed orti", in quanto le riserve idriche sono al minimo

Taurianova, l’utilizzo dell’acqua potabile è consentita solo per usi domestici Nuova ordinanza emessa dal Commissario Prefettizio, no a lavaggi selvaggi di balconi, terrazze e altri ingiustificati sperperi d'acqua, diversi dall'uso domestico, come pure "innaffiamento di giardini, prati ed orti", in quanto le riserve idriche sono al minimo
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Mentre è in corso la “momentanea non potabilità dell’acqua”, ripetiamo, “momentanea non potabilità” ed è per questo che non è stata emessa alcuna ordinanza in quanto è dovuta solo per forma precauzionale visti i lavori eseguiti nella condotta idrica comunale. Così come è stato anche confermato dal responsabile dell’ufficio tecnico arch. Nino Bernava. Purtroppo i disagi sono stati tanti, molti cittadini sono rimasti senz’acqua e in tempi di social c’è la gara per chi la spara più grossa o chi vince nel consueto festival (dell’ipocrisia).
A scanso di equivoci tutti abbiamo diritto di dire la nostra, come di protestare però, credo che se ci fermassimo un attimo a riflettere capiremmo che mentre il problema, seppur grave, sta colpendo una parte della comunità, ci sono dei lavoratori che operano anche di notte per porre rimedio al problema, in una condizione dove c’è una condotta idrica comunale vetusta.
In questo momento sembra che la situazione è sotto controllo e che l’acqua sta sgorgando dai rubinetti, ancora un po’ sporca, ma da come ci ha rassicurato l’arch. Bernava entro domani si cercherà di porre rimedio al problema e quando tutto rientrerà nella normalità, passerà nuovamente la macchina, così come stamani per annunciare la momentanea non potabilità, il ripristino della potabilità.
Allo stesso tempo, così come si protesta per la carenza d’acqua quando non arriva, bisogna anche cercare di farne, vista la carenza idrica per le scarse piogge in quanto ci sono delle riserve ridotte al minimo, di limitare l’utilizzo se non per fini domestici.
I “fini domestici” non riguardano scialacquamenti di terrazzi, balconi dove chi in barba al rispetto della parsimonia, spreca enormi quantitativi d’acqua che per l’occasione, diamo dei consigli, prendere un secchio, mettere del detersivo, lavare con uno straccio e risciacquare per l’occasione finché non va via il detersivo. La superficie si lava meglio ed è più pulita. Senza ricorrere a consumarne a catenelle.
Per l’occasione il commissario prefettizio dott.ssa Antonia Surace ha emanato una nuova ordinanza, la n. 30 del 06/07/2020 con oggetto, “Limitazione del consumo di acqua potabile per usi diversi da quello domestico”. Nel documento c’è scritto che tale provvedimento è stato adottato per il “fenomeno della diminuzione dei livelli delle fonti di approvvigionamento e, conseguentemente, della riduzione della portata di acqua potabile disponibile per il servizio idrico comunale”.
Consentendo “l’uso esclusivamente per normali usi domestici, zootecnici e comunque per tutte quelle attività regolarmente autorizzate per le quali necessiti l’uso di acqua potabile”, ma vietando, altrimenti ci sarà una sanzione che va dai 25 euro a 500 euro:

a) lavaggio di strade, cortili, marciapiedi e piazzali;
b) lavaggio domestico di veicoli a motore;
c) innaffiamento di giardini, prati ed orti;
d) riempimento di vasche da giardino, fontane ornamentali e simili, anche se dotate di impianto di ricircolo dell’acqua;
e) ogni altro uso diverso da quello domestico;

Detto ciò, da questo momento, potete sbizzarrirvi con le indignazioni da social e dire la vostra, si sa in tempi di quasi campagna elettorale potrebbe avere dei benefici. Tre, due, uno …Via, scatenate l’inferno, ma poi spegnetelo!

(GiLar)

Clicca di sotto per scaricare l’Ordinanza:

Limitazione acqua per uso non domestico

Partecipa alla discussione

Change privacy settings