Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), DOMENICA 03 MARZO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Caso Taurianova “Capitale italiana del libro”, il Pd solleva dubbi sulla designazione e chiede l’intervento del ministro Sangiuliano I componenti dem della Commissione Cultura sollecitano il ministro per intervenire sulla questione riguardo il concorso

Caso Taurianova “Capitale italiana del libro”, il Pd solleva dubbi sulla designazione e chiede l’intervento del ministro Sangiuliano I componenti dem della Commissione Cultura sollecitano il ministro per intervenire sulla questione riguardo il concorso

Il Partito Democratico, tramite i suoi rappresentanti nella Commissione Cultura, sollecitano il Ministro Sangiuliano a fornire chiarimenti riguardo al concorso per la “Capitale Italiana del Libro 2024” per le dichiarazioni del sottosegretario Durigon che hanno generato perplessità tra le città candidate e che ricordiamo sono Trapani, Grottaferrata, San Mauro Pascoli e Sisto.
I componenti dem hanno chiesto un intervento chiarificatore da parte del Ministro della Cultura, Sangiuliano dopo le dichiarazioni di Durigon, che si sono basate su un’anticipazione fornita dal sindaco di Taurianova prima di un annuncio ufficiale da parte del Ministero della Cultura e che gli altri Comuni hanno sollevato dubbi sulla regolarità del concorso.
Gli stessi scrivono, “Dopo le parole pronunciate dal sottosegretario Durigon chiediamo sia fatta luce sul concorso per designare la Capitale Italiana del Libro 2024. Il ministro Sangiuliano dovrebbe fare chiarezza, a maggior ragione dopo i dubbi sollevati dalle altre città candidate: il fatto che il sottosegretario abbia annunciato la designazione di Taurianova come vincitrice, basandosi su un’anticipazione del sindaco del Comune, in assenza di una dichiarazione ufficiale del ministero della Cultura, fa emergere dubbi sulla regolarità del concorso”.
Le altre città in lizza per il titolo hanno manifestato il loro dissenso, evidenziando la necessità di trasparenza e integrità nel processo decisionale e l’hanno fatta con una nota congiunta che la nostra testata ha riportato integralmente ieri in merito alla dichiarazione sull’anticipazione dell’esito da parte del sottosegretario leghista.
(GiLar)

Grazie per aver letto questo contenuto, continua a seguirci!!