Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 20 AGOSTO 2022

Torna su

Torna su

 
 

Taurianova, accuse durissime di Fratelli d’Italia all’Amministrazione Comunale: “Ci preme evidenziare la mancanza di agibilità democratica” Purtroppo dopo aver assistito in passato alla distribuzione ai cittadini che ne hanno fatto richiesta di acqua “potabile” in realtà non analizzata e alla presunzione del Vicesindaco di affermare che “l’acqua distribuita era assolutamente potabile” non possiamo non essere maggiormente vigili

Taurianova, accuse durissime di Fratelli d’Italia all’Amministrazione Comunale: “Ci preme evidenziare la mancanza di agibilità democratica” Purtroppo dopo aver assistito in passato alla distribuzione ai cittadini che ne hanno fatto richiesta di acqua “potabile” in realtà non analizzata e alla presunzione del Vicesindaco di affermare che “l’acqua distribuita era assolutamente potabile” non possiamo non essere maggiormente vigili

Dopo l’ultimo consiglio comunale dove abbiamo assistito al tentativo fallito di superamento del primato su chi riesce a concludere il consiglio comunale nel minor tempo possibile, riteniamo doveroso mettere a conoscenza la cittadinanza su quelle che sono le criticità più volte evidenziate durante i consigli comunali. Con riferimento all’annoso problema della carenza d’acqua ,che ormai sta creando anche danni un po’ a tutti, aldilà delle promesse da marinaio fatte in campagna elettorale dove ci veniva garantita la possibilità di una doccia quotidiana (sic!) quasi che fosse un regalo e non un diritto, abbiamo presentato un’interpellanza(l’ennesima!) nell’ultimo consiglio comunale ma non abbiamo avuto la possibilità di discuterla perché la Maggioranza di Governo della nostra Città ha pensato bene di essere nell’occasione puntualissima nel dare il via ai lavori del consiglio comunale differenziandosi questa volta rispetto alla prassi quasi imposta da loro stessi che come tutti sanno non sono mai stati puntuali. Purtroppo dopo aver assistito in passato alla distribuzione ai cittadini che ne hanno fatto richiesta di acqua “potabile” in realtà non analizzata e alla presunzione del Vicesindaco di affermare che “l’acqua distribuita era assolutamente potabile” non possiamo non essere maggiormente vigili. Non capiamo perché ci è stata negata la possibilità di trattare l’argomento posticipando la discussione al prossimo consiglio…a data da destinarsi. Nel frattempo ci sentiremo dire “stiamo lavorando per risolvere il problema definitivamente” …ma quale?
Altra cosa che ci preme evidenziare è la mancanza di agibilità democratica che sta caratterizzando questa legislatura. Non è possibile non avere gli atti che chiediamo agli uffici con largo anticipo e che puntualmente non ci vengono dati, nonostante nell’esercizio delle nostre funzioni tutto ciò è garantito così come è garantita la tempistica di consegna. Non essendo stati soddisfatti dalla risposta data all’interpellanza sugli affidamenti diretti abbiamo fatto richiesta di accesso agli atti ma ancora nessuna risposta! Anzi a dir la verità a ridosso del termine utile per la presentazione delle interpellanze/interrogazioni c’è stato risposto che avremo quanto richiesto a settembre causa carenza di personale. Tutto ciò nonostante la famosa delibera sull’aumento delle ore lavorative agli ex LSU/LPU per la quale è nota la nostra contestazione basata principalmente sui criteri di distribuzione, che ancora oggi disconosciamo perché non c’è stata data risposta. Eppure il PEG è stato fatto da poco! Tenuto conto che ciò serve quantomeno per migliorare i servizi ed agevolare gli uffici, se questi sono gli effetti non ci resta che piangere. Per noi questo è un errore politico gravissimo che avrà sicuramente ripercussioni sulla cittadinanza e se poi lo sommiamo a quello commesso in consiglio comunale, dove la stessa maggioranza ha inteso ritirare un punto all’ordine del giorno in materia di urbanistica, nonostante il parere positivo dell’organo competente, non rimane che prendere atto che questa maggioranza fa acqua da tutte le parti…anzi no vista la carenza d’acqua evitiamo false illusioni e diciamo che merita seriamente un tagliando.
Per tanto invitiamo il Sindaco a prendere i dovuti provvedimenti perché per il rispetto dovuto non solo ai nostri elettori ma a tutta la cittadinanza non siamo più disponibili a tollerare quanto sopra.