Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), GIOVEDì 18 LUGLIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Strada “Jonio-Tirreno”. Al via i lavori per le gallerie “Limina” e “Torbido”, si inizia il 2 aprile, di notte e… in attesa del “giorno”… Sono previsti, a seguito di una riunione in Prefettura, circa due anni di lavori (se tutto andrà bene...se tutto andrà bene...)

Strada “Jonio-Tirreno”. Al via i lavori per le gallerie “Limina” e “Torbido”, si inizia il 2 aprile, di notte e… in attesa del “giorno”… Sono previsti, a seguito di una riunione in Prefettura, circa due anni di lavori (se tutto andrà bene...se tutto andrà bene...)

Di GiLar

Vertice in Prefettura a Reggio Calabria, il COV (Comitato Operativo per la viabilità) alla presenza di tutti gli Enti e le Istituzioni interessate nel piano di gestione dei lavori che riguardano la SGC 682 “Jonio-Tirreno”. Un’importante arteria che presenta (da sempre) problemi mai del tutto risolti e che puntualmente e ordinariamente necessita di una particolare attenzione nella gestione come nella manutenzione. Tante le difficoltà strutturali e tante le risorse economiche per porre rimedio ad una strada che sin dall’inizi della sua apertura presentavi problematiche, sia in termini strutturali che di sicurezza stradale, visti i molteplici incidenti e purtroppo anche mortali che si sono verificati negli anni in quest’importante arteria stradale che collega Jonio e Tirreno.
Da quello che si è potuto apprendere sembrerebbe che i lavori, secondo un cronoprogramma dovrebbero iniziare il 2 aprile con la cosiddetta cantierizzazione dell’area interessata, ma che effettivamente la data effettiva in cui i lavori avranno inizio sarà il 15 aprile.
Da quello che si apprende i lavori saranno effettuati sia di notte che di giorno per quanto concerne la galleria “Torbido”, con l’ausilio dei semafori per una circolazione a senso unico alternato (immaginiamo i disagi), e tale condizione lavorativa dovrebbe durare 6 mesi. Ammesso che vengono rispettati i tempi…
Mentre per quanto concerne la galleria “Limina”, i lavori saranno effettuati nelle ore notturne per 18 mesi con la chiusura al traffico dalle ore 22 fino alle 6 del mattino.
Una situazione annosa e davvero molto cavillosa la questione della chiusura di questa importante arteria e che noi spesso abbiamo posto dei quesiti che ahimè sono rimasti senza risposta, come quello ad esempio, su come mai lo scorso anno in una riunione sempre in Prefettura a Reggio Calabria si è parlato di chiusura a maggio e coinvolgeva anche il mese di luglio (quindi una stagione compromessa) per “lavori urgenti e improcrastinabili” e poi di colpo questa “urgenza” è stata rinviata di mese in mese? Erano “lavori urgenti e improcrastinabili” o no? Prima la strada doveva chiudere, secondo quel vertice di maggio del 2023, “dal 15 maggio al 27 luglio per 24 ore” e poi, qual è il miracolo che ci siamo persi?
Certo la politica ha sostituito la scienza perché mentre l’Anas comunica la chiusura, ovviamente la politica stoppa ogni condizione che potrebbe risultare impopolare ai fini di consensi e bacini elettorali, tanto cosa vuoi che sia un calcinacci che cade all’interno di una galleria, com’è accaduto nel dicembre scorso?
Terrificante è stato il silenzio dei sindaci interessati, compresi quelli del Tirreno, come se nessuno volesse guastarsela e come se dire le cose come stavano, nel senso che quella galleria andava chiusa per essere messa in sicurezza in quanto due galleria presentano criticità strutturali, fosse un peccato mortale e…vista la politica al di sopra della scienza e che, intanto, il signore Iddio ce la mandi buona…