Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MERCOLEDì 12 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Speziali è ormai con Renzi: candidatura europea certa!

Speziali è ormai con Renzi: candidatura europea certa!

Speziali è ormai con Renzi: candidatura europea certa!

Non più rumors, ma certezza: Vincenzo Speziali, ex Delegato Nazionale dei Giovanili della DC e post di essa, ‘dominus’ e custode della democristianita` calabrese, membro degli Uffici Politici del PPE e dell’Internazionale Democristiana (guidati, rispettivamente, da Manfred Weber, amico da molti lustri di Speziali e dall’ex Presidente del Libano, parente della moglie), sara` tra i candidati di punta dell’area renziana. Tra l’altro, sta cooperano sotto traccia alfine di rafforzare le presenze, anche perché all’orizzonte si intravede persino un impegno maggiore e diretto alfine di strutturare il Partito dell’ex Presidente del Consiglio, cioè proprio Matteo Renzi. Speziali, quindi parte dalla sua rete dei politici amici, come delle gerarchie ecclesiastiche (notorio è persino il suo rapporto familiare con il Cardinale Patriarca Maronita), oltre alle associazioni imprenditoriali ed agricole della fu ‘Balena Bianca’. A tutto ciò si deve anche aggiungere la prevalente struttura dirigenziale della stessa UDC che non intende andare in alleanza con la Lega (difatti un dirigente locale ci ha detto: “questa è un’annessione, perché ci vorrebbero pure far digerire il voto di un signore molisano, che si spaccia per democristiano, ma non è stato con noi da molto tempo e adesso cerca di rifilareci questa favoletta falsa”). Insomma, è un vero ‘colpaccio’, autenticamente positivo, quello messo a segno da Renzi, il quale con Speziali, rafforza una fitta rete di relazioni nazionali ed internazionali, che già non difettavano all’ex Premier. Con lo stesso Speziali, già soltanto in Calabria, si schiereranno a suo favore, moltissimi ex Parlamentari e Amministratori Regionali e locali, pure di molti Comuni capoluogo o di importante valenza. In ogni modo da quanto lui stesso ripete, vuole concorrere o per vincere direttamente, altrimenti testarsi dal punto di vista elettorale (e non sarà una discesa in campo da sottovalutare e nemmeno insignificante, anzi), perché da sempre fa una battaglia contro la cooptazione, proprio verso chi si cimenta in questo campo, cioè sempre la politica.