Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MARTEDì 16 LUGLIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Sono 23 i sindaci già eletti in Calabria, in quanto hanno raggiunto il quorum dei votanti del 40% Per quanto concerne le altre città interessate al voto amministrativo, le operazioni di spoglio inizieranno oggi alle ore 14

Sono 23 i sindaci già eletti in Calabria, in quanto hanno raggiunto il quorum dei votanti del 40% Per quanto concerne le altre città interessate al voto amministrativo, le operazioni di spoglio inizieranno oggi alle ore 14

| Il 10, Giu 2024

In Calabria otto sindaci possono già festeggiare la loro elezione a urne ancora aperte. Si tratta dei primi cittadini di quei comuni in cui c’era un solo candidato sindaco. In questo caso è sufficiente raggiungere il quorum del 40% + 1 di votanti per ottenere l’elezione. Altri 14 candidati nelle stesse condizioni, invece, dovranno attendere le rilevazioni delle 19 o quella della chiusura alle 23 per sapere se potranno guidare i rispettivi Comuni. Nel Cosentino, con l’affluenza registrata alle ore 12, sono, di fatto, certi dell’elezione i candidati di Cervicati Gioberto Filice, a capo della lista Cervicati vive, dove l’affluenza è stata del 47,25%; di Figline Vegliaturo Pasquale Filice a capo della lista Progetto Figline, dove ha votato il 44,03% degli aventi diritto; a Mottafollone Romeo Basile, sostenuto dalla lista Per Mottafollone, che ha registrato un’affluenza del 47,35%; Pedivigliano Giuseppe Perri con la lista Scegli Pedivigliano, dove i votanti sono stati il 47,51%; e a San Giorgio Albanese Gianni Gabriele con la lista Rinnovare per crescere ed un’affluenza del 65,09%. Già sindaci di fatto anche Domenico Gallelli a Zagarise (Catanzaro), con la lista Continuiamo a crescere insieme, dove si è registrata un’affluenza del 42,96%; Francesco Angiletta a Mongiana (Vibo Valentia), con la lista Mongiana cangiante, dove ha votato il 45,11% degli aventi diritto; e Santo Monorchio a Bagaladi, con la lista Fare per Bagaladi, dove l’affluenza è stata del 45,87%.
Anche a Sant’Ilario dello Ionio (RC) è stato superato il quorum per le elezioni comunali a lista unica: Pasquale Brizzi verso l’elezione a sindaco e si attende lo spoglio per la conferma. È stato superato alle 12.45, a Sant’Ilario dello Ionio, il quorum del 40% previsto dalla legge per la validità delle elezioni comunali con una sola lista in corsa. Pasquale Brizzi, alla guida della compagine “Forza Sant’Ilario”, si avvia dunque a essere eletto nuovamente sindaco. Verso l’elezione al consiglio comunale anche tutti i candidati della lista. Si attende ora lo spoglio di domani per verificare, come è probabile, che si sia superato il 50% dei voti validi per confermare l’elezione. Sindaco di Sant’Ilario dal 2002 al 2019, per tre tornate consecutive, Brizzi è stato anche consigliere provinciale nel 2013, presidente del Consorzio Alto jonio reggino, presidente dell’Urbi-Anbi Calabria e componente dello Snebi, commissario straordinario dei Consorzi Alto e Basso Ionio reggino.
In provincia di Vibo, oltre a Mongiana, altri quattro comuni hanno raggiunto il quorum con l’affluenza delle 19. A Cessaniti, dove l’unico candidato è Enrico Sorrentino, ha votato il 41,64%. A Drapia affluenza del 53,34% e nessun contendente per il già sindaco Alessandro Porcelli. Quorum raggiunto anche a Pizzoni (55,71%) con unico candidato Vincenzo Caruso e a Sorianello (56,96%) con Sergio Canatelli. Alla fine delle operazioni di voto, risultato poi eletti sindaco: Saverio Ruga ad Amato, Valentina Cuda a Pianopoli, Angelo Gaccione a Lappano, Pino Cusato ad Agnana, Francesco La Rosa a Canolo, Daniela Crocefisso Arfuso a Cardeto, Giuseppe Zampogna a Scido, Giuseppe Trono a Stignano, Giuseppe Marasco a Nicotera, Antonio Giuseppe Amato a Belvedere Spinello.