Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), DOMENICA 03 MARZO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Sanremo 2024, scaletta prima serata: ecco l’ordine di uscita dei cantanti

Sanremo 2024, scaletta prima serata: ecco l’ordine di uscita dei cantanti

(Adnkronos) – Festival Sanremo 2024, conto alla rovescia per la prima serata. Intanto arriva la scaletta, con l'ordine di uscita sul palco questa sera dei 30 cantanti in gara. Ad annunciarla è il direttore artistico Amadeus. 
Ad aprire il festival sarà Clara, seguita da Sangiovanni, Fiorella Mannoia, La Sad, Irama, quindi Ghali, Negramaro, Annalisa, Mahmood, Diodato, Loredana Bertè, Geolier, Alessandra Amoroso. E poi ancora: The Kolors, Angelina Mango, Il Volo, Big Mama, Ricchi & Poveri, Emma, Nek & Renga, Mr. Rain, Bnkr44, Gazzelle, Dargen D'Amico, Rosa Villain, Santi Francesi, Fred De Palma, Maninni, Alfa e, infine, Il Tre.  
Tutti i testi delle canzoni
 "Credo di aver sempre iniziato con una donna, mi piace anche per galanteria", ha detto Amadeus. "Chiaramente gli ultimi della prima serata saranno tra i primi nelle serate di domani e dopodomani", ha aggiunto. "La musica è per me la priorità del festival. Io parto dalle canzoni che siano attuali, perché per ringiovanire una rete come Rai1 devi rivolgerti ai giovani, devi parlare il loro linguaggio, sapere cosa piace a loro", spiega ancora Amadeus in conferenza stampa. Il riferimento è anche al successo del Primafestival, che ha già registrato un record di ascolti: "Quello è il linguaggio dei giovani che però non è disdegnato dai genitori e dei nonni. Ringrazio tutto il team", dice il direttore artistico. "Io amo questo luogo, il festival, ma credo che si debba chiudere un ciclo anche per pensare ad altre cose, cose nuove, io amo i quiz, amo i game, il quotidiano, fortunatamente 'Affari Tuoi' va meglio di come pensavamo: voglio semplicemente avere tempo di fare altre cose che possano darmi emozioni, io sono sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo", ribadisce quindi Amadeus nel corso della conferenza stampa. E sui motivi che lo portano al momento a non voler fare il sesto festival consecutivo, sottolinea: "Non c'è un motivo particolare, non sono stanco, nessun problema, tutto molto sereno". "Sono strafelice di iniziare il festival con Marco Mengoni, è una persona che ammiro ed è un vero talento -dice poi Amadeus riferendosi al primo co-conduttore del festival- E' cresciuto tantissimo, ora riempie gli stadi ma è un ragazzo anche simpatico. Chiaro, stasera canterà perché è il suo mestiere e lo sa fare alla grande, ma è anche simpatico, ironico, quello che fa lo fa con naturalezza. E' il clima che conta, uno si prepara ma se ti diverti con naturalezza questa cosa arriva al pubblico".  E su ciò che Mengoni farà stasera sul palco, Amadeus anticipa: "Non solo presenterà i brani e l'orchestra ma consegnerà anche i fiori ai suoi colleghi -dice Ama -. Mi piace anche questo fatto della musica che è dentro la musica, Paola e Chiara al Primafestival, Mengoni che inizia il festival di Sanremo". "Quello che sento è di non essermi mai staccato da Sanremo, come se avessi vissuto sempre qui. Sono un fortunato, non tutti avranno questa opportunità. Attiro l'invidia di tanti amici che vorrebbero dire 'dirige l'orchestra…'. Il vincitore uscente del festival di Sanremo, trionfatore l'anno scorso con il brano 'Due Vite', torna quindi nelle vesti di conduttore al fianco di Amadeus nella serata inaugurale. "Grazie ad Amadeus", dice Mengoni. "Sto fingendo di essere tranquillo, in realtà sto sudando", scherza facendo sorridere la sala stampa. "Grazie ad Ama che mi ha lasciato la libertà di esprimermi come volevo -dice il cantante- Quello che volevo proporre è stato accettato, e non è scontato. Entro in punta di piedi, faccio un altro mestiere ma ho cercato di portare 'me'. Sempre nell'ambito dell'onestà e della sincerità. Grazie grazie grazie". E su ciò che farà sul palco stasera, anticipa: "Farò un po' di cose. Ovviamente farò il mio mestiere, quindi musica. Ovviamente ci sarà 'Due Vite' (la canzone vincitrice l'anno scorso, ndr) in una bella scena che porterà sulla luna, in una dimensione un po' lunare. E poi una serie di canzoni che mi hanno permesso di essere qui oggi". Per il festival "ho studiato molto, ho preso delle cose dai vecchi Sanremo e sono andato a ripescare delle cose", dice Mengoni, che spiega l'approccio alla serata inaugurale. In particolare, spiega Mengoni, "sento molto vicina Anna Marchesini, sento con lei un feeling molto profondo. Ovviamente non ho un grammo del suo talento nel fare il conduttore, ma mi ha ispirato molto", spiega l'artista. Io esco dai momenti di imbarazzo facendo delle voci, lo faccio anche con gli amici". Durante la serata "cercherò di impappinarmi il meno possibile senza essere emozionato, ci divertiremo. Il divertimento è il motto per la prima serata -spiega Mengoni- Le piccole cose che faremo saranno 'me', quello che vuole cercare di essere sempre serio ma poi è umano e goffo. Ci sarà verità". Ci saranno duetti o ospiti nelle sue performance? "Ci sono tante persone con le quali mi esibisco ad un certo punto, la scena si riempirà di umanità", assicura il conduttore della prima serata. "Credo che non si debba uscire dalla fragilità, ma si devono trovare degli strumenti per gestirle, perché la fragilità è parte dell'essere umano", dice ancora parlando a tutto tondo con i giornalisti. Questo si può fare "Educandosi -aggiunge Mengoni- sicuramente con un aiuto, che io mi dedico un'ora a settimana parlando con una terapeuta. Sono felice di questo, di giocare con tutti i miei pensieri. Ovviamente il lavoro lo fai tu, non la terapeuta. La maggior parte del lavoro lo fai quando esci da lì, quando il tuo cervello mette in riga i pensieri e poi provare a nuotare e a cambiare". —spettacoliwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Grazie per aver letto questo contenuto, continua a seguirci!!