Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), VENERDì 01 MARZO 2024

Torna su

Torna su

 
 

“Marina di Gioiosa, più che storia è realtà”

“Marina di Gioiosa, più che storia è realtà”

Grazie per aver letto questo contenuto, continua a seguirci!!

Giovane Italia accoglie con entusiasmo la bandiera blu della Fee

“Marina di Gioiosa, più che storia è realtà”

Giovane Italia accoglie con entusiasmo la bandiera blu della Fee

 

 

Giovane Italia più che storia è realtà. Sono i giovani del Pdl, quelli che aspirano a diventare la nuova classe politica e che sfidano le difficoltà territoriali per offrire una prospettiva migliore alle nuove generazioni, soprattutto adesso che l’astensionismo è ampio. Queste ed altre caratteristiche non li hanno demotivati e a Marina di Gioiosa, sotto la guida del nominato segretario comunale Giuseppe Coluccio, i giovani pidiellini della Giovane Italia di via Fratelli Rosselli sono convinti che la politica possa ancora essere vera e al servizio della collettività. In riferimento al proprio comune hanno accolto con entusiasmo il ritorno della Bandiera Blu a Marina di Gioiosa Jonica, tale da smentire le insinuazioni di illecito ottenimento sentite in passato. Un ringraziamento particolare in merito al ritorno della prestigiosa bandiera della Fee lo rivolgono alle associazioni cittadine, fattesi davvero fonte di input e tenacia. “Adesso lo sventolio ci gratifica ma non deve bastarci – dicono gli adepti. Deve essere un punto di partenza e non di arrivo, in particolar modo per il commercio locale. Il nostro è, e dovrà essere sempre più, un paese a vocazione turistica”. Sono studenti e commercianti, vivono un paese che tende a spegnersi e ne sono preoccupati. Hanno deciso di analizzare le problematiche e cercare di lanciare dei punti d’interesse comune, magari inculcando la necessità di fare rete. Hanno constatato che in un momento di crisi così tangibile sarebbe importante una sorta di adeguamento alle nuove richieste di mercato, che siano in ribasso e non in rialzo, nell’intento di trovare la giusta coordinazione tra pubblico e privato. Un esempio lampante sono gli affitti e loro propongono anche in questo ambito quel concetto dei rete che faccia confluire tutti i possessori di appartamenti sfitti, che siano facilmente individuabili, fruibili e rispettino un tetto standard di richiesta. Parlano di concorrenza leale tra esercizi pubblici e si complimentano con tutti i gestori degli stabilimenti balneari che ogni anno affrontano con grande sacrificio la sfida di una nuova stagione, pronti a profondere impegno senza mancare di qualità e servizio. La Giovane Italia ha a cuore la depurazione ed è vicina ai cittadini delle zone limitrofe del paese, quelli che durante la bella stagione vivono settimane di disagio. Poi riprendono un vecchio discorso che per essere posto in essere, in passato, mancava solo di una firma. Si tratta della Conferenza dei Servizi. Pensano che possa essere ancora un punto di forza e rilancio, con la Vallata del Torbido a giocare sulla sinergia dei servizi pur non essendo un comune unico. Gli iscritti alla Giovane Italia di Marina di Gioiosa assicurano: “Non potendo affidare il nostro futuro ad altri, uniamo forze e volontà personali”.

redazione@approdonews.it