Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MONDAY 30 NOVEMBER 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Proclamazione stato di agitazione lavoratori impresa di pulizia S.G.S. Ospedale di Polistena Nel prendere atto che a nulla sono valsi i continui solleciti di integrazione orario con utilizzo delle ore secondo i due criteri concordati con i lavoratori e condivisi nell’ultima riunione

Proclamazione stato di agitazione lavoratori impresa di pulizia S.G.S. Ospedale di Polistena Nel prendere atto che a nulla sono valsi i continui solleciti di integrazione orario con utilizzo delle ore secondo i due criteri concordati con i lavoratori e condivisi nell’ultima riunione

La scrivente Organizzazione Sindacale, nel prendere atto che a nulla sono valse le richieste di assegnazione delle ore lavorative resisi libere a seguito di licenziamenti volontari di lavoratori dipendenti della SGS, in servizio presso l’Ospedale di Polistena, per un ammontare complessivo di ben 39 ore lavorative giornaliere alla data odierna; nel sottolineare che tale argomento è stato ampiamente discusso e concordato nelle riunioni tenutasi presso l’Ospedale di Polistena, con la S.G.S. e la Helios alla presenza di numerosi lavoratori, in data 27/11/2019 e 30/07/2020; che numerosi sono stati i solleciti inviati tramite PEC, sia alla SGS che alla Helios, tendenti a definire l’assegnazione delle ore lavorative dei dipendenti licenziati. Nel prendere atto che a nulla sono valsi i continui solleciti di integrazione orario con utilizzo delle ore secondo i due criteri concordati con i lavoratori e condivisi nell’ultima riunione con la parte datoriale del 30/07/2020; che tale condizione determina una probabile carenza di servizi offerti in assenza di una corretta ridistribuzione delle 39 ore giornaliere disponibili; che la S.G.S. con nota prot. n. 353 del 06/11/2020, indirizzata ai Sig.ri Dipendenti della S.G.S. in servizio presso il P.O. “Santa Maria degli Ungheresi di Polistena, avente per oggetto comunicazione per affissione recita: “con la presente la scrivente, valutata la situazione epidemiologica che imperversa sul polo ospedaliero di Polistena, invita i propri dipendenti ad attenersi pedissequamente, come finora sempre fatto, al piano operativo delle turnazioni che sarà a Voi comunicato periodicamente. La presente vale anche come appello a non richiedere cambi orari e/o destinazioni di reparti. Il territorio e la struttura sanitaria da Noi e per Vs tramite, serviti è pesantemente colpito dalla diffusione del COVID-19, pertanto siamo chiamati ad una risposta fattiva e dinamica all’emergenza in atto. Certi dell’accoglimento di tale invito e del Vs consenso, nell’augurare il perdurare dell’eccellente lavoro e cooperazione, porgiamo i nostri più cordiali saluti.
A questo punto è bene precisare che: 1) la S.G.S. s’insedia nell’Ospedale di Polistena in data 18/07/2016 consegnando a ciascun dipendente una sola divisa e dopo pochi mesi riduce le ore lavorative a tutti i dipendenti; 2) nonostante le positività di alcuni dipendenti dell’Ospedale di Polistena, i lavoratori della S.G.S. continuano a lavorare con la stessa divisa del 2016 e senza alcun presidio sanitario di protezione individuale quali mascherine, camici monouso, guanti, calzari, ecc.; 3) le 39 ore giornaliere resesi disponibili, se non utilizzate, sicuramente stanno determinando una contrazione delle attività di pulizia e igiene dei locali molto pericolosa stante il momento di pandemia che stiamo vivendo.
Per quanto sopra esposto la scrivente O.S., sentiti i propri iscritti (circa 2/3 della forza lavoro), con la presente proclama lo stato di agitazione dei lavoratori aderenti al SULPI, in servizio presso l’Ospedale di Polistena, riservandosi di comunicare eventuali ulteriori iniziative di lotta a tutela dei loro diritti.

Change privacy settings