Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), VENERDì 12 APRILE 2024

Torna su

Torna su

 
 

Ospedale di Polistena, la garante della salute Stanganelli: “Ci sono reparti d’eccellenza che stanno dando lustro al nostro territorio “ La Stanganelli era accompagnata dal direttore sanitario Dott. Francesca Liotta

Ospedale di Polistena, la garante della salute Stanganelli: “Ci sono reparti d’eccellenza che stanno dando lustro al nostro territorio “ La Stanganelli era accompagnata dal direttore sanitario Dott. Francesca Liotta

Visita all’ospedale “Santa Maria degli Ungheresi” di Polistena da parte del Garante della Salute della Regione Calabria

Visita istituzionale del Garante regionale della Salute, Anna Maria Stanganelli, nei giorni scorsi, all’ospedale “Santa Maria degli Ungheresi” di Polistena, accompagnata dal Direttore Sanitario del presidio, Francesca Liotta. Dopo un articolato confronto sulle questioni strettamente connesse alla struttura, la Garante ha effettuato un sopralluogo minuzioso di alcuni reparti incontrando i responsabili delle diverse Unità Operative, il personale medico e paramedico e, soprattutto, i degenti. Un tour atto a verificare le eventuali problematiche e, contestualmente, le eccellenze del presidio ospedaliero e a recepire le istanze e le esigenze dell’utenza. Il sopralluogo è iniziato dal Pronto Soccorso, che fa capo all’U.O.C. di Medicina Emergenza – urgenza, diretta dal dr. Franco Moschella e che, nel corso del 2023, ha registrato ben 23.098 accessi. Importante l’attivazione, dall’inizio dell’anno, della procedura “Fast Track” che per il P.O. di Polistena ha riguardato le UU.OO. di Ortopedia, Pediatria, Ostetricia e ORL per un numero complessivo di 3766 pazienti avviati al percorso dal primo gennaio al 31 ottobre 2023. Dal mese di dicembre, sono inoltre attive 4 postazioni OBI (Osservazione Breve Intensiva). L’attività dell’U.O. è migliorata anche in seguito alla dotazione tecnologica recentemente fornita (elettrocardiografi, emogasanalizzatore, monitor multiparametrici, sistema di monitoraggio, defibrillatore, ecc.), con un’area dedicata ai codici maggiori, con due postazioni per i sanitari e sei postazioni per i pazienti; un’area codici minori, con una postazione sanitari e una postazione pazienti e la “shock room”, con una postazione, con possibilità, in caso di necessità, di ulteriore postazione. A breve, verrà dotata del sistema “Pathfast”, apparecchiatura che consente, nel giro di 15 minuti, di ottenere il dosaggio degli esami di laboratorio necessari per diagnosticare le più comuni patologie tempo-dipendenti: SCA, sepsi, tromboembolia polmonare. L’OBI, invece, a breve, vedrà l’attivazione del sistema di monitoraggio multiparametrico per i quattro posti letto di cui dispone la struttura.
La visita è poi proseguita verso il Reparto di Cardiologia /UTIC con cardiostimolazione, diretto dal dr. Vincenzo Amodeo, tra le prime tre cardiologie calabresi nel settore della Cardiostimolazione e tra le poche, in Calabria, che effettua esami ecocardiografici con approccio trans-esofageo, oltre che garantire ogni tipo di prestazione clinica e strumentale in urgenza e differibile a tutte le strutture sanitarie del territorio pianigiano e locrideo, di cui è unico centro di riferimento. Nel 2023, sono stati 758 i ricoveri con una degenza media di tre giorni, 318 le procedure di cardiostimolazione, 540 le visite per utenza esterna e gli elettrocardiogrammi, 1200 i controlli di elettrostimolatori cardiaci, migliaia le consulenze a vantaggio degli altri reparti. Tra le criticità rilevate vi è la carenza di medici, infermieri e operatori socio – sanitari, la sala di Cardiostimolazione che necessita di un rinnovamento delle tecnologie necessarie per affrontare le sempre più crescenti patologie tempo-dipendenti. Attualmente, la Cardiologia/UTIC del P.O. di Polistena sostiene l’attività assistenziale e ambulatoriale del presidio di Locri, garantendo la presenza di un medico per un turno di guardia a settimana e di un esperto in cardiostimolazione, ogni giovedì mattina, per il controllo telemetrico degli elettrostimolatori cardiaci, oltre che il trasferimento presso il presidio di Polistena, di tutti i pazienti da sottoporre ad interventi di elettrofisiologia e cardiostimolazione, differibili e in urgenza, che gravano sul territorio locrideo. Al fine di garantire questo servizio salvavita, è stato creato un gruppo di esperti in cardiostimolazione che lavora in pronta reperibilità (H 24 ), per tutte le urgenze provenienti dal vasto territorio della provincia di Reggio Calabria. Rilevata anche l’impossibilità di trattare le sindromi coronariche per mancanza di un servizio di emodinamica.

La Garante si è infine recata presso la SOC di Radiologia, diretta dal dr. Domenicantonio Cordopatri, un reparto altamente produttivo, perché, a fronte della carenza cronica di organico (da giugno sono rimasti in servizio solo tre medici più il primario), esegue un quantitativo di esami strumentali notevolmente elevato. Punto di forza di tale reparto, presso cui sono attive le diagnostiche di Radiologia convenzionale, TAC, Risonanza magnetica, Mammografia ed Ecografia, tutte regolarmente prenotabili presso le farmacie autorizzate, è la stessa TAC, con 12mila prestazioni eseguite ogni anno. A tal proposito, va anche ricordato che, dal 2010 ad oggi, è sempre stato attivo un servizio di Radiologia oncologica, che ha garantito ai pazienti oncologici, la possibilità di eseguire in tempi brevi le TAC di follow up, in modo tale da poter espletare le sedute di chemioterapia per tempo. Eseguite annualmente 1000 TC Total Body senza e con MDC, sia per stadiazione primaria, sia per follow up a distanza, che già da sole corrispondono ad almeno 8000 prestazioni. Sempre nell’ambito della diagnostica TAC, va ricordato che la struttura è da molti anni centro di riferimento per l’esecuzione della “Colonscopia virtuale”. E ancora, da più di un anno è attivo il servizio di Cardio-TAC per lo studio delle arterie coronarie, di cui si occupa il dr. Giuseppe Greco, che ha effettuato un periodo di studio residenziale presso il Centro Cardiologico “Monzino” di Milano. La RM è attiva da giugno 2021 e ha visto una crescente adesione da parte della popolazione, che sempre più numerosa si rivolge al reparto per poter eseguire l’esame. Le prestazioni (2640 nel 2022) risultano in costante aumento. Nel reparto è inoltre attivo per tre volte a settimana, il servizio di mammografia di cui si occupano il dr Francesco Giordano e la dr.ssa Paola Mercuri. Vengono eseguiti esami mammografici con mezzo di contrasto e biopsie guidate. Nel 2022 sono state eseguite più di 20000 prestazioni di Rx, prevalentemente esami provenienti dal PS con un unico apparecchio telecomandato acquistato più di 5 anni fa. All’inizio dell’anno è stato acquistato un secondo telecomandato dall’Azienda, che però deve essere ancora installato. In tutto, nel 2022, sono state effettuate 38.000 prestazioni di diagnostica strumentale. A questo carico di lavoro si aggiunge che il servizio ha refertato per anni in teletrasmissione esami rx e tac per la radiologia di Locri, essendo i turni di reperibilità effettuati in teletrasmissione superiori a quelli effettuati dalla Radiologia di Locri, a copertura della radiologia di Polistena, per la cronica carenza di organico. Questo per spirito di collaborazione e per garantire il servizio, anche presso un ospedale, dove da anni si registra una critica carenza di organico. Sempre per spirito di collaborazione aziendale, a giugno, è stata data disponibilità al trasferimento temporaneo della dr.ssa cubana Daylis Ramos Remont, poiché presso detta struttura erano rimasti in servizio solo un medico e il primario. Questo ha determinato un’ulteriore riduzione dei medici in servizio con conseguente aumento dei carichi di lavoro pro/capite. Da parecchi mesi, inoltre, vengano refertati senza costi aggiuntivi per l’Azienda, gli esami eseguiti presso il carcere di Arghillà e inviati in teletrasmissione.