Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), GIOVEDì 13 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Occhipinti (Udc), “Si intervenga immediatamente per far fronte all’emergenza in cui si sono ritrovati a vivere i soggetti dializzati di Reggio” Serve uno sforzo immediato da parte di tutte le Istituzioni preposte, senza distinzione di colore politico

Occhipinti (Udc), “Si intervenga immediatamente per far fronte all’emergenza in cui si sono ritrovati a vivere i soggetti dializzati di Reggio” Serve uno sforzo immediato da parte di tutte le Istituzioni preposte, senza distinzione di colore politico

«Serve uno sforzo immediato da parte di tutte le Istituzioni preposte, senza distinzione di colore politico, per far fronte all’emergenza che vivono i malati dializzati della Città Metropolitana di Reggio Calabria che, a causa, di mancati rifinanziamenti di progetti precedenti, hanno ripreso i viaggi difficili verso Scilla per potere avere le cure di cui hanno assoluta necessità quasi quotidiana».
A sostenerlo è il commissario provinciale dell’Udc Riccardo Occhipinti che mette in evidenza quanto stia avvenendo, ancora una volta, mettendo in seria difficoltà soggetti anche anziani e le loro famiglie.
«Davanti a situazioni come queste – dice ancora Riccardo Occhipinti – non si può ragionare con criteri semplicemente ragionieristici. Non può essere un problema di fondi quello che caratterizza la vita di pazienti già messi a dura prova dalla malattia e che non si possono scontrare anche con le inefficienze della sanità reggina e con l’inerzia delle Istituzioni preposte».
«Non è la prima volta che si verifica un’emergenza del genere che poi viene tamponata per poi ripresentarsi puntualmente, grave come prima. Chiediamo anche al governatore Occhiuto di interessarsi della questione e di valutare ogni più utile iniziativa. Oltre ad arrivare ad interventi immediati per far fronte alle esigenze dei pazienti – conclude Riccardo Occhipinti – l’Udc chiede che si possa arrivare presto ad una soluzione strutturale e definitiva».