Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 25 MAGGIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

L’OmiFer Palmi riparte dal suo capitano Carmelo Gitto Un segnale di stabilità e continuità per la squadra: è ciò che rappresenta il rinnovo del contratto del capitano dell’OmiFer Palmi, Carmelo Gitto, centrale classe 1987, 2 metri d’altezza, dotato di un indiscutibile carisma che lo rende un pilastro fondamentale all’interno del gruppo

L’OmiFer Palmi riparte dal suo capitano Carmelo Gitto Un segnale di stabilità e continuità per la squadra: è ciò che rappresenta il rinnovo del contratto del capitano dell’OmiFer Palmi, Carmelo Gitto, centrale classe 1987, 2 metri d’altezza, dotato di un indiscutibile carisma che lo rende un pilastro fondamentale all’interno del gruppo

Un segnale di stabilità e continuità per la squadra: è ciò che rappresenta il rinnovo del contratto del capitano dell’OmiFer Palmi, Carmelo Gitto, centrale classe 1987, 2 metri d’altezza, dotato di un indiscutibile carisma che lo rende un pilastro fondamentale all’interno del gruppo. Gitto vestirà dunque i colori della “Franco Tigano”, guidata da coach D’Amico, anche per la prossima stagione: la sua presenza costante e la sua esperienza saranno un punto di riferimento per i nuovi talenti che si uniranno alla squadra, contribuendo a creare un ambiente positivo e vincente. Con la conferma della sua permanenza, l’Omifer può concentrarsi sulla pianificazione della prossima stagione, lavorando per migliorare ancora di più e raggiungere obiettivi ancora più ambiziosi. D’altro canto i numeri parlano per lui: Gitto è nella “top ten” complessiva della Serie A3 Credem Banca con 215 punti realizzati, 10 ace e ben 59 muri vincenti in 26 partite; quinto nel suo ruolo con un indice di 0.69 e la migliore percentuale di attacchi vincenti in assoluto, pari al 60, 8%, oltre che una media muri per set di 2,37. La decisione di rinnovare il contratto è stata accolta con grande entusiasmo dai dirigenti e dal mister che ha elogiato il suo ruolo di figura guida: “quando mi si è presentata la possibilità di confermare Gitto, -ha dichiarato D’amico – non potevo che ricordare quello che è stato il suo passato, il suo curriculum, e non posso che essere entusiasta e felice di affrontare la prossima stagione con la sua collaborazione. Carmelo è un atleta di indiscutibile qualità, un professionista a tutto tondo che darà il giusto apporto alla squadra. Sono sicuro – ha aggiunto – che sarà un anello importante del nuovo gruppo che sta nascendo a Palmi: la sua qualità sarà davvero importante per tutti noi e i suoi compagni di squadra che trarranno da lui il massimo dei benefici, benefici che lui saprà trasferire ai giovani e ai meno giovani. È bello vedere e riconoscere dalle telefonate che sto scambiando con lui che è un ragazzo pieno di entusiasmo e che si metterà al servizio di tutta la squadra e di tutto ciò che la circonda. Palmi – ha concluso D’amico – sicuramente, saprà apprezzare le qualità di un giocatore di alto livello e di un capitano che lo sarà fino in fondo e che ci darà il massimo della soddisfazione tecnica e personale”. La combinazione della sua forza fisica, agilità e capacità di lettura del gioco rende Carmelo Gitto una minaccia costante per le squadre avversarie. I suoi potenti attacchi e il suo solido muro difensivo sono elementi chiave che costituiscono uno degli asset più preziosi della squadra e il suo desiderio di continuare a indossare la maglia e di difendere i colori dell’Omifer è una testimonianza della sua lealtà e del suo impegno a contribuire al successo del team. “Mi ha spinto a rinnovare il fatto che, in questi due anni – ha commentato il capitano – mi sono sentito apprezzato da tutto l’ambiente, a maggior ragione, con il ritorno della squadra a Palmi c’è stata maggiore serenità e stabilità nell’allenarsi e nello scendere in palestra tutti i giorni, poi si è vissuto un aspetto diverso al palazzetto rispetto a Reggio: è stato tutto molto più bello ma, principalmente, mi sono trovato bene con tutti e non avevo quindi motivi per andare via. Cosa mi aspetto dalla prossima stagione? So che la società vuole rimanere ad un alto livello, così come è stato in questi due anni, e presumo stia mettendo in cantiere anche una squadra top, quindi, ha la mia massima fiducia e noi giocatori sappiamo che a Palmi gli obiettivi sono sempre alti: può succedere di tutto ma noi puntiamo sempre ad arrivare fino in fondo. Sicuramente, -ha concluso – ripartiremo dalla certezza del nostro palazzetto, perché al “PalaSurace” abbiamo costruito vittorie importanti, preso punti pesanti e diciamo che abbiamo mantenuto l’imbattibilità che ci è servita per rimanere al terzo posto. Direi che è un ottimo punto di partenza”. Gitto ha inoltre espresso gratitudine verso i tifosi per il loro supporto costante e ha promesso che darà il massimo per ripagare la loro fiducia. “Ringrazio tutti i tifosi, dai quali ho percepito tanto affetto: tifosi, amici, non so come definirli, speravo di rimanere a Palmi anche per loro”. Oltre alle sue doti tecniche, Gitto è anche un modello di fair play nei confronti degli avversari. La sua condotta impeccabile dentro e fuori dal campo gli ha guadagnato il rispetto e l’ammirazione di giocatori e appassionati di pallavolo. Intanto, l’entusiasmo attorno alla squadra comincia a crescere. I tifosi sono ansiosi di sostenere capitan Gitto e compagni durante ogni partita, riempiendo gli spalti e creando un’atmosfera di sostegno da fortino inespugnabile.