Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MONDAY 26 OCTOBER 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

La “discesa” del SS. Crocifisso di Terranova SM, in via eccezionale a settembre Il 14 settembre rappresenta un momento liturgico molto atteso. Il calendario cattolico propone la festa dell’esaltazione della Santa Croce

La “discesa” del SS. Crocifisso di Terranova SM, in via eccezionale a settembre Il 14 settembre rappresenta un momento liturgico molto atteso. Il calendario cattolico propone la festa dell’esaltazione della Santa Croce

Da un punto di vista storico-liturgico, da consolidata tradizione, a Terranova Sappo Minulio, il 14 settembre rappresenta un momento liturgico molto atteso. Il calendario cattolico propone la festa dell’esaltazione della Santa Croce. Per i terranovesi ed i pellegrini del SS. Crocifisso nero, tale ricorrenza è molto sentita. È l’approfondimento e l’ulteriore riflessione della festa principale del SS. Crocifisso che si venera, ogni anno, il 2 e 3 maggio, sempre a Terranova. Quest’anno, si segnala una novità molto importante. Il rettore del Santuario del SS. Crocifisso e parroco di Terranova, P. Pasquale Carnovale (dei Missionari dell’Evangelizzazione fondati da P. Vincenzo Idà) ha deciso, in via eccezionale, col sostegno del Comitato per i festeggiamenti, di fissare la classica “discesa” del Crocifisso per domenica 13 settembre, subito dopo la S. Messa che verrà celebrata, come di consueto, alle ore 11:00 presso il Santuario. Tale decisione cerca di venire incontro ai fedeli che, causa pandemia, non hanno potuto assistere alla “discesa” dell’effigie del SS. Crocifisso in quanto quest’anno non si è potuta svolgere nei giorni di maggio. Si ricorda che l’effigie, per motivi precauzionali, non potrà essere toccata dai fedeli. La stessa sarà riposizionata nella pala dell’altare maggiore il giorno dopo, domenica 14 settembre, subito dopo la funzione religiosa che si svolgerà all’aperto (se le condizioni climatiche lo consentiranno) alle ore 18:30 davanti il Santuario. Un’occasione speciale per riassaporare, anche quest’anno, la vicinanza del Crocifisso nero e per riflettere sul profondo significato di una festa capace di richiamare a sé numerosi fedeli.

Change privacy settings