Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), LUNEDì 10 AGOSTO 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Jole Santelli “shock”, la Catalfamo non è in discussione! E su Callipo invece è normale,”l’ha fatto già l’altra volta” (sic!) A margine dell'incontro con la stampa per presentare le azioni di rilancio del turismo, la governatrice lascia intendere che non dirà al suo assessore, indagata nell'operazione "Helios" della DDA reggina a mettersi da parte

Jole Santelli “shock”, la Catalfamo non è in discussione! E su Callipo invece è normale,”l’ha fatto già l’altra volta” (sic!) A margine dell'incontro con la stampa per presentare le azioni di rilancio del turismo, la governatrice lascia intendere che non dirà al suo assessore, indagata nell'operazione "Helios" della DDA reggina a mettersi da parte
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Il governatore della Calabria illustra in una conferenza stampa le azioni per il rilancio del turismo e risponde alcune domande dei giornalisti a proposito delle vicende giudiziarie che hanno coinvolto il suo assessore ai lavori pubblici Domenica Catalfamo, affermando che, “con tutto il rispetto per la stampa, credo che un atto giudiziario dica di più di un’indiscrezione giornalistica con condizionali e punti interrogativi. Se ce ne sarà la necessità, l’assessore Catalfamo assumerà le decisioni, ma non mi sembra che sia questa la situazione”. Parole che lasciano qualche perplessità come se si volesse fare scudo attorno all’assessore regionale coinvolto nella cosiddetta operazione “Helios” ricevendo un avviso di garanzia che secondo il Fatto Quotidiano “per concorso esterno con la ‘ndrangheta”, poi si aggiunge anche un notizia del 1 luglio del Quotidiano del Sud in cui si legge che la stessa era stata condannata “in primo grado a un anno e 4 mesi per omicidio colposo”.
La Santelli però la difende quando sarebbe stato il caso che, quantomeno le dimissioni a tutela delle istituzioni avrebbero avuto un alto senso di responsabilità e di rispetto per il governo regionale. Sulle dimissioni di Pippo Callipo che “abbandonando la nave”, a mo’ di Schettino alcuni giorni fa, la stessa Santelli dice che “scommettevamo su quando si sarebbe dimesso. Se usciamo dall’ipocrisia sapevamo che si sarebbe dimesso, come ha fatto l’altra volta quando ha lasciato il Consiglio regionale”.
Eh niente, hanno sempre ragione loro… purtroppo l’etica in questi casi, rimane sempre il terzo segreto di Fatima. Però, ci piacerebbe sapere cosa che ne pensa di queste parole l’assessore “Ultimo”, ma solo per mera curiosità.

Per il rilancio del turismo la Santelli ha illustrato alcune azioni interessanti le quali mettono assieme “4 misure, tra loro interconnesse, che per la prima volta richiedono uno sforzo congiunto con gli operatori di settore per sostenere il comparto”.
Il valore economico delle azioni corrisponde a circa 60 milioni di euro e riguarda un numero di beneficiari di oltre 400 mila unità.
“Non possiamo – prosegue il presidente – avere risorse in Regione e tenerle ferme. Anche se c’è un euro a disposizione preferisco che sia dato subito a chi ne ha bisogno. La burocrazia non è tutta uguale. In questi due mesi e mezzo di legislatura abbiamo pubblicato più di 10 Bandi grazie all’impegno di molti dirigenti che hanno lavorato e continuano a lavorare notte e giorno. Si tratta di persone che voglio ringraziare pubblicamente perché hanno messo in campo le loro professionalità per una missione precisa: cercare di salvare la Calabria”.

Queste le misure che andranno in pubblicazione la prossima settimana.

“Accogli Calabria” (una misura che prevede un contributo una tantum a fondo perduto alle singole strutture ricettive in funzione delle presenze registrate nel 2018);
“Stai In Calabria” (misura che prevede un sostegno alle famiglie calabresi che soggiornano almeno 3 notti in una struttura ricettiva regionale);
“Accoglienza Calabria” (misura con la quale si offre una cena durante un soggiorno in Calabria a turisti extra regionali);
“In Calabria” (misura con la quale si eroga un voucher di 200 euro a favore dei giovani tra i 18 e i 24 anni per attività collaterali al turismo e per la cultura) Nel complesso ammontano a circa 155 milioni di euro le risorse stanziate dalla Giunta regionale attraverso le varie azioni messe in campo finora, per un totale di oltre 450 mila beneficiari coinvolti.

Partecipa alla discussione

Change privacy settings