Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), DOMENICA 26 MAGGIO 2024

ELEZIONI CITTANOVA 2024, OGGI ORE 19,30 IN DIRETTA DOMENICO ANTICO. Siamo Live. Seguici dalle ore 19,30
Torna su

Torna su

 
 

Insediato Corecom, presidente: “Squadra valida”

Insediato Corecom, presidente: “Squadra valida”

Talarico: “Importante coincidenza con l’avvento del digitale terrestre”

Insediato Corecom, presidente: “Squadra valida”

Talarico: “Importante coincidenza con l’avvento del digitale terrestre”

 

 

(ANSA) – REGGIO CALABRIA – “Vogliamo tutti essere una valida squadra, che attraverso le molteplici e variegate funzioni conferiteci dalla legislazione regionale e nazionale e di quelle delegate dall’Autorità garante delle Comunicazioni, assecondi i processi di cambiamento indotti dal governo regionale nella consapevolezza che l’elevazione del livello di sviluppo civile, sociale e culturale della Calabria dipende anche dal grado di ‘qualita” dell’informazione e della comunicazione”. Lo ha detto il nuovo presidente del Corecom, Alessandro Manganaro, in occasione della seduta di insediamento dell’organismo, insieme agli altri due componenti, i giornalisti Gregorio Corigliano e Paolo Posteraro. All’insediamento ha partecipato il presidente del Consiglio regionale Francesco Talarico che ha rivolto ai nuovi componenti gli auguri di buon lavoro. “Si tratta di nomine variegate – ha affermato Talarico – che riescono a coniugare la lunga esperienza professionale di Gregorio Corigliano, non solo come giornalista Rai, ma soprattutto per il suo ruolo di cronista politico del Consiglio regionale; c’é poi l’esperienza abbinata alla giovane età di Paolo Posteraro”. Talarico ha sottolineato l’importante momento storico di insediamento di questo comitato, “che coincide con l’avvento anche in Calabria del digitale terrestre”. Ed è stato questo l’elemento che è stato sottolineato in tutti gli interventi. “Passaggio – ha detto Manganaro – che dovrà rappresentare l’opportunità non tanto e non solo per prospettare ai cittadini una più ampia scelta di programmi, ma soprattutto per elaborare palinsesti di qualità che rafforzino le radici etiche della comunicazione, premessa affinché i calabresi possano diventare veramente protagonisti del loro sviluppo e possano guardare al domani con serenità ed ottimismo”. Nel ventaglio di obiettivi illustrato dal neo-presidente del Corecom, anche un metodo di lavoro “collegiale e sinergico” coinvolgendo “tutti i soggetti impegnati nel settore della comunicazione, come la testate radiotelevisive, della carta stampata, Ordine e Sindacato dei giornalisti. Istituti di alta formazione ed altri ordini professionali”. Gregorio Corigliano, che si è detto estremamente emozionato per il ritorno nella sede del Consiglio regionale, di cui ha seguito le vicende sia a palazzo San Giorgio che a palazzo Campanella, ha voluto ricordare il collega della Rai Franco Bruno “che non ha mai mancato questi appuntamenti”. Paolo Posteraro, giornalista, di 29 anni, un passato in Rai ed a La7, si è soffermato sulla imminente sfida che attende il Corecom Calabria, quello dello swich-off, il cosiddetto spegnimento dell’analogico in Calabria. “Passaggio al digitale – ha detto – che in tante altre regioni si è tradotto in enormi disagi per i cittadini. Noi dobbiamo fare in modo che questo appuntamento ponga la Calabria tra le regioni più efficienti”.