Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), GIOVEDì 29 SETTEMBRE 2022

Torna su

Torna su

 
 

Il direttore di Approdo: “Grazie ai medici e paramedici del pronto soccorso di Polistena per aver salvato mio figlio”. Ecco quello che può succedere ai reparti di Terapia Intensiva, Cardiologia e Pronto soccorso. Guarda il Video Nella stessa notte drammatica della mia vita ho visto la grande umanità della dott.ssa Cosentino nell’aiutare tutti, nessuno escluso. Questa sera ore 21,00 in diretta Facebook sulla pagina di Approdo Calabria il sindaco di Cinquefrondi Michele Conia

Il direttore di Approdo: “Grazie ai medici e paramedici del pronto soccorso di Polistena per aver salvato mio figlio”. Ecco quello che può succedere ai reparti di Terapia Intensiva, Cardiologia e Pronto soccorso. Guarda il Video Nella stessa notte drammatica della mia vita ho visto la grande umanità della dott.ssa Cosentino nell’aiutare tutti, nessuno escluso.  Questa sera ore 21,00 in diretta Facebook sulla pagina di Approdo Calabria il sindaco di Cinquefrondi Michele Conia

Di Luigi Longo

Ho visto con i miei occhi l’inferno in cui operano i medici e paramedici del pronto soccorso di Polistena. Una struttura che sulla carta dovrebbe avere al massimo 20 mila accessi in un anno, ad oggi sono oltre 30 mila. Impossibile per chiunque poter resistere a lavorare con turni massacranti. Ci sono medici che rimangono 48 ore ininterrottamente al pronto soccorso. Una vergogna per un Paese normale. Non si può lavorare in queste condizioni. Io sono rimasto l’intera notte fuori dal pronto soccorso, ad attendere l’evolversi della situazione di mio figlio, è bastato poco per capire la gravità della situazione in cui operano i sanitari. Attimi terribili quelli che abbiamo vissuto io mia moglie e l’altro figlio. Vedere soffocare tra le nostre braccia il nostro piccolo di casa, una esperienza drammatica . La sua lingua ingrossava a dismisura che gli impediva di respirare, attimi terribili, 8 km da Taurianova a Polistena, interminabili. Arrivati al pronto soccorso, subito aiutato dai sanitari che hanno operato con grande professionalità ed umanità. Grazie all’intervento della dott.ssa Cosentino e dall’infermiera, dopo poco ore mio figlio era fuori pericolo. Come hanno aiutato mio figlio, lo hanno fatto con tutti, giovani e anziani con la stessa professionalità e amore. Adesso è venuto il momento che la politica si svegli dal torpore che ha portato la sanità nella nostra Calabria. Basta che i politici scendano ( dalla loro sedia dorata) nel girone infernale, di chi sta male, per capire le ragioni perché i cittadini non vanno a votare e stanno iniziando a ribellarsi. Se alla Regione Calabria non hanno partecipato al voto oltre il 42% dei cittadini, prima o poi qualcuno si porrà il problema della tenuta della democrazia nel nostro Paese. La gente è stufa. Prima che i cittadini imbraccino i forconi, volete darvi una mossa? Come si fa a dare torto ai medici e paramedici del pronto soccorso di Polistena quando commettano qualche errore? Operare in queste condizioni lavorative è da terzo mondo, anzi da sesto mondo.

Questa sera ospite di Approdo Calabria il sindaco di Cinquefrondi Michele Conia alle ore 21,00 sulla pagina Facebook