Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), GIOVEDì 18 LUGLIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Il 1° Circolo Didattico “A. Monteleone” si apre al territorio

Il 1° Circolo Didattico “A. Monteleone” si apre al territorio

| Il 11, Giu 2011

“Ragazzi e bambini d’Italia”-  “Mini Olimpiadi”

DI ROCCO RAO

ALL’INTERNO DELLA NEWS FOTOGALLERY

Il 1° Circolo Didattico “A. Monteleone” si apre al territorio

“Ragazzi e bambini d’Italia”- “Mini Olimpiadi” 

 

 

miniolimpiadi

miniolimpiadi9

placanica_direttrice

rao_e_placanica

miniolimpiadi5

 

TAURIANOVA – Il 1° Circolo Didattico “A. Monteleone”, guidato dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Maria Aurora Placanica, ha voluto rappresentare sul territorio due Progetti molto significativi, in due momenti diversi, che hanno riscontrato enorme successo di presenze e di consensi.

Il primo Progetto rappresentato, dal titolo “Ragazzi e bambini d’Italia”, è stato allestito nel solco dei festeggiamenti dedicati all’Unità d’Italia ed ha ripercorso a grandi linee le tappe del Risorgimento italiano, con protagonisti principali gli alunni della Scuola “A. Monteleone”, intenti a “scrivere” una pagina di Storia del nostro Paese, ripercorrendo vicissitudini nazionali e locali affrontate da molti Patrioti, decisi a sacrificare le loro stesse vite per la libertà e l’indipendenza.

In un tripudio di bandiere tricolori, accompagnati dalla banda “L. Raso” di Cinquefrondi che intonava allegre marcette, circa 200 bambini hanno sfilato per le vie principali del paese in costumi di epoca risorgimentale, raggiungendo l’anfiteatro di “Villa Fava”, che ha ospitato la manifestazione stessa, ripresa da molti giornalisti ed operatori, tra cui anche quelli di Rai 3.

Particolare interesse ha suscitato la “ricostruzione” dell’”Incontro di Teano”, dove il Re e Garibaldi erano rappresentati da due allievi, i cui vestiti ricalcavano fedelmente le fogge dei due storici Personaggi.

Molta emozione ha suscitato l’intonazione dell’Inno di Mameli, cantato da tutti i presenti rigorosamente in piedi, con la mano poggiata sul cuore, facendo intendere che l’Inno nazionale deve rappresentare un motivo di unione di ideali tra tutte le Regioni d’Italia.

Grazie anche al supporto dei Dirigenti dell’Archivio di Stato di Reggio Calabria e Palmi, è stato possibile ricercare e scoprire importanti documenti storici, riportanti  notizie inedite sui Patrioti taurianovesi e sugli eventi che hanno caratterizzato gli anni del Risorgimento, che sono stati esposti e visibili durante la manifestazione del Progetto stesso.

Grande entusiasmo ha suscitato anche il Progetto “Mini Olimpiadi”, che ha visto coinvolti gli allievi della classi seconde e terze della Scuola Primaria, che si sono misurati in tante discipline diverse, nell’ incantevole cornice di Piazza Italia, circondati da un numeroso pubblico, che si è entusiasmato seguendo i gesti tecnici dei piccoli atleti.

Un nutrito e coloratissimo gruppo di “pon pon girls”, accompagnati dalla banda musicale, ha aperto la sfilata dei piccoli atleti, partendo dal Plesso centrale “A. Monteleone” per recarsi in Piazza Italia, sede prescelta per le Mini Olimpiadi.

Molto suggestiva la cerimonia che ha aperto i Giochi, con l’accensione della fiaccola olimpica da parte di un bambino scelto tra i più piccoli, che ha trasferito al braciere precedentemente approntato il “sacro” fuoco di Olimpia, la cui fiamma ha accompagnato tutta la durata della manifestazione.

I Giochi hanno avuto la durata di tre giornate, al termine delle quali si è proceduto alla premiazione degli atleti vincitori nelle varie discipline sportive, mentre  tutti i partecipanti sono stati insigniti di una medaglia ricordo.

Nel contempo le note dell’Inno nazionale si sono librate nell’aria, accompagnando il volo di centinaia di palloncini dai colori olimpici, che hanno fatto da emozionante cornice al momento conclusivo della manifestazione.

redazione@approdonews.it