Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MERCOLEDì 01 DICEMBRE 2021

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

I sommozzatori dei VVFF Calabria proclamano lo sciopero Jiritano e Misale dell'Usb: "mancato rispetto della circolare 8EM/2005 lascia la popolazione calabrese e il bacino dello Stretto privi di soccorso subacqueo notturno"

I sommozzatori dei VVFF Calabria proclamano lo sciopero Jiritano e Misale dell'Usb: "mancato rispetto della circolare 8EM/2005 lascia la popolazione calabrese e il bacino dello Stretto privi di soccorso subacqueo notturno"

Oggi 4 dicembre, mentre tutti festeggiano la nostra patrona S. Barbara o, meglio, utilizzano la festa per le solite passerelle e auto celebrarsi, i sommozzatori dei Vigili del Fuoco della Direzione Regionale Calabria proclamano lo sciopero di categoria Le motivazioni sono il mancato rispetto da parte del Dirigente, della circolare 8 EM/2005 che disciplina il soccorso sommozzatori del Corpo Nazionale dei Vigili Del Fuoco. Tale abuso lascia la popolazione calabrese e il bacino dello Stretto di Messina privi di unità di soccorso subacqueo ed acquatico durante tutte le ore notturne. Con lo sciopero vogliamo portare avanti la nostra opera di tutela della cittadinanza e dei lavoratori, in quanto, con l’attuale organizzazione del servizio voluto dalla Direzione Calabria, non è possibile garantire il soccorso anche nei frequenti scenari alluvionali. Basti pensare che nella recente alluvione di Crotone, il Nucleo Sommozzatori Soccorso Acquatico della regione è stato bellamente IGNORATO. In quel complesso scenario ad alto rischio acquatico abbiamo assistito ad atti eroici da parte di altri enti dello stato a cui va il nostro rispetto e cittadini, che privi di equipaggiamento e formazione specifica, hanno dovuto supplire alla nostra immotivata assenza. Purtroppo la storia si ripete: amati dalla popolazione e mal gestiti dalla nostra Dirigenza. Speriamo che almeno S. Barbara possa intercedere per noi e per i cittadini, a cui è destinato il nostro lavoro di soccorritori… anche di notte. A ciò aggiungiamo per far comprendere meglio con che tipo di “ottusaggine” ci confrontiamo ogni giorno; – la nostra amministrazione doveva per come previsto dalla legge ( da noi è una blasfemia) diramare la comunicazione dello sciopero, siccome la nostra protesta è rivolta contro questi pseudo dirigenti hanno pensato bene di tenere tutto sotto il tappetto! Che dire?? dopo la politica malaticcia bisogna combattere anche contro chi dovrebbe mantenere livelli di soccorso adeguati ed invece si atteggiano a manager.

Antonio Jiritano

Per il coordinamento smz
Nicola Misale