Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), DOMENICA 16 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Gioia Tauro, Ordine dei Commercialisti su “chiusura dei bilanci e su quelle delle imprese in crisi” Stamattina, a partire dalle 9, nella sala conferenze della sede di via Mascagni

Gioia Tauro, Ordine dei Commercialisti su “chiusura dei bilanci e su quelle delle imprese in crisi” Stamattina, a partire dalle 9, nella sala conferenze della sede di via Mascagni

Continua a ritmo serrato la formazione professionale continua dei dottori commercialisti ed esperti contabili dell’ordine di Palmi, al fine di acquisire e mantenere quante più competenze e conoscenze necessarie per restare aggiornati e competere sul mercato del lavoro che è sempre più in evoluzione. Stamattina, a partire dalle 9, nella sala conferenze della sede di via Mascagni, a Gioia Tauro, si parlerà di “Chiusura bilanci 2022 e bilanci delle imprese in crisi”. Dopo i saluti del presidente dell’ODCEC Palmi, Luciano Fedele e del componente del Consiglio nazionale dell’ordine, Antonio Repaci, aprirà i lavori il prof. Marcello Pollio professore incaricato di Crisi e risanamento d’impresa all’UniPegaso e presidente della commissione di studio “Crisi e risanamento d’impresa” del CNDCEC soffermandosi sui concetti di insolvenza e crisi, sulla continuità aziendale, gli effetti dell’introduzione del codice della crisi d’impresa, la nomina dell’organo di controllo e gli adeguati assetti organizzativi: i doveri e le responsabilità dell’organo amministrativo e di controllo. A seguire, toccherà al prof. Raffaele Marcello, ricercatore di Economia aziendale del Dipartimento di Scienze aziendali Managament & innovation Systems (DISA-MIS) dell’università degli studi di Salerno, analizzare le novità in materia di principi contabili OIC, sul processo di correzione degli errori contabili, la proroga della sospensione degli ammortamenti e delle perdite conseguite, contabilizzazione e valutazione dei titoli dell’attivo circolante e gli effetti contabili dell’assegnazione dei beni ai soci. Il convegno avrà la durata di quattro ore e riconoscerà ai professionisti quattro crediti formativi per la FPC.