Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), GIOVEDì 18 LUGLIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Forex e formazione: è boom per i corsi per imparare a investire sul mercato valutario Dalla teoria alla pratica con la formazione dei broker forex

Forex e formazione: è boom per i corsi per imparare a investire sul mercato valutario Dalla teoria alla pratica con la formazione dei broker forex

Il 2022 verrà ricordato di sicuro come un anno estremamente vivace sui mercati valutari, ma non è detto che, per chi investe in questo particolare settore, i prossimi mesi saranno meno intensi rispetto a quelli appena trascorsi: come fanno notare gli addetti ai lavori, infatti, gli elementi che hanno gettato le basi per la definizione dello scenario appena descritto sono ancora in essere e molto probabilmente così sarà per diverso tempo ancora. Chiaramente si fa riferimento in primis alle politiche delle Banche Centrali, che continueranno a implementare con diversa intensità misure di tightening atte a riavvicinare i valori di inflazione, registrati nelle economie avanzate, ai target di medio e lungo termine.

Poco meno di un anno fa la FED aveva aperto le danze, iniziando un ciclo di rialzo dei tassi in anticipo rispetto agli Istituti omologhi; un’azione bruciante che ha consentito al dollaro statunitense di rafforzarsi nei confronti delle principali valute internazionali, compresa la Moneta Unica Europea.

Secondo molti analisti finanziari, l’asincronia tra le politiche monetarie delle Banche Centrali potrebbe confermarsi come tema dominante anche nel 2023: sono in tanti, fra gli addetti ai lavori, a ritenere non troppo remota la possibilità che la Federale Reserve possa arrestare, ancora una volta prima degli altri, l’aumento del costo del denaro, se non addirittura avviare un nuovo ciclo espansivo nel caso in cui lo scoppio di una recessione dovesse impattare con troppa forza sull’economia del paese e sui mercati finanziari. Inoltre, a differenza dei mesi scorsi, persino la Bank of Japan ha deciso di apportare sostanziali modifiche alla guidance, avviando un quantitative tightening e allentando il controllo sulla curva dei rendimenti del decennale.

Corsi forex: costruire una strategia operativa sul mercato valutario

Quindi, in attesa di capire anche le intenzioni della Banca Centrale Cinese una volta terminate le politiche zero covid, così come i blocchi all’economia imposti dai lock down sistematici, si può tranquillamente confermare che, da qui in avanti, i mercati valutari offriranno interessanti spunti operativi. I risparmiatori, che intendono investire nel settore, avrebbero in aggiunta il vantaggio di formarsi preventivamente, partecipando ad un corso di formazione sul forex. Per individuare i migliori, può essere utile partire dai consigli su quali corsi forex gratuiti seguire offerti dagli esperti di Brokerforex.it, sito web specializzato nell’ambito degli investimenti digitali che mette a disposizione contenuti e approfondimenti sempre aggiornati per aiutare i traders capire il funzionamento dei mercati valutari.

I corsi sul forex, che in questo periodo stanno registrando un vero e proprio boom di adesioni per via del buon momento attraversato dai mercati di riferimento, sono dei percorsi didattici strutturati con l’obiettivo di fornire agli investitori tutti gli strumenti necessari per definire una strategia operativa, che permetta di conseguire risultati positivi con una certa costanza. Le migliori proposte in tal senso riportano di solito contenuti fruibili sia da principianti sia da profili esperti; questo modo di organizzare la fase di apprendimento consente a chiunque di costruire o arricchire il know how personale, partendo dal proprio livello di preparazione.

Dalla teoria alla pratica con la formazione dei broker forex

Gli investitori hanno l’opportunità di aderire ad un corso di formazione sul forex in varie modalità: si può scegliere di studiare i concetti teorici da assimilare su un testo in formato cartaceo o digitale, si può scegliere la visione di tutorial audio-video o la partecipazione a dei webinar e si può persino assistere a lezioni tenute da operatori professionisti non solo in aula ma anche da remoto. È opportuno sottolineare che i percorsi didattici prevedono sia la formula open source sia la formula a pagamento, ma non è detto quest’ultima tipologia di proposta sia più valida di altre perché prevede un costo.

La maggior parte dei broker online, ad esempio, fornisce agli utenti risorse didattiche gratuite, alcune delle quali in collaborazione con professionisti del forex. L’aspetto interessante di questo approccio è rappresentato dal vantaggio di poter mettere in pratica immediatamente i concetti teorici con cui si è entrati in contatto, traducendoli in operatività con un demo account alimentato con denaro virtuale, che permette di preservare i risparmi durante la formazione.