Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), LUNEDì 15 LUGLIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Emergenza Covid, Area Greganica, situazione sotto controllo Boom di vaccinazioni all'Ospedale di Melito

Emergenza Covid, Area Greganica, situazione sotto controllo Boom di vaccinazioni all'Ospedale di Melito

Di Mariateresa Orlando

Di pari passo con il trend negativo del momento, anche la popolosa area Grecanica non sta di certo vivendo una delle “sue” migliori primavere. Sebbene negli ultimi tempi non si sia registrata una brusca impennata di contagi sull’intero territorio, in alcuni comuni sale ancora il numero di soggetti positivi alla Sars-CoV-2.
Con l’istituzione della microzona rossa della frazione “Fossato” di Montebello ionico, il comune guidato dal Sindaco Maria Foti, risulta ad oggi il più colpito con 59 soggetti positivi.
Messa a dura prova già dalla prima ondata pandemica, la cittadinanza continua ad essere supportata da una solida rete di assistenza sanitaria e di volontariato, oltre che dalla stessa amministrazione comunale. Già a partire dai prossimi giorni, infatti, con il placet dell’Asp di Reggio Calabria, sarà attivato il servizio di vaccinazione domicilIare rivolto ad anziani non autosufficienti e disabili.
Si mantiene invece stabile la positività al virus negli altri comuni grecanici (pochi comunque i casi segnalati nei comuni di Roghudi, Condofuri, Bova, Bova Marina, Palizzi) con un lieve aumento di contagi solo nel comune di Melito Porto Salvo, che conta ad oggi 29 soggetti positivi (7 in più rispetto alla scorsa settimana).
Qualche caso registratosi tra studenti, docenti e personale scolastico, ha indotto nei giorni scorsi la sospensione della didattica in presenza di alcune classi della scuola primaria.
Intanto, prosegue senza sosta il lavoro certosino da parte della Protezione civile, impegnata con le associazioni di volontariato sul fronte dell’assistenza domiciliare a singoli cittadini o interi nuclei familiari.
E se da un lato il Covid non arresta la sua corsa, dall’altro prosegue a tamburo battente la campagna di vaccinazione nell’intero territorio.
Con circa 17 mila vaccini somministrati, l’ospedale “Tiberio Evoli” di Melito Porto Salvo, risulta oggi tra i centri vaccinali più efficienti.
Superate le primissime défaillance organizzative, si lavora oggi a ritmo sostenuto con la somministrazione di 350/400 vaccini giornalieri.
Lampante la soddisfazione del direttore Sanitario del presidio, Giuseppe Zuccarelli: “Stiamo riuscendo egregiamente a portare a compimento la fase vaccinale, avviata a Melito già dallo scorso 2 gennaio. Dietro c’è un grande lavoro di squadra di personale medico, paramedico, Oss e amministrativi”. Ad onor di cronaca, al “Tiberio Evoli” va riconosciuto il primato nazionale per avere somministrato il vaccino agli informatori scientifici. A questi, si aggiungono inoltre gli iscritti all’Ordine dei “Medici Chirurghi ed Odontoiatri” della provincia di Reggio Calabria, e circa settecento soggetti tra docenti e personale dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria.