Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), LUNEDì 15 LUGLIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

È Siderno la Città che Legge e ottiene un finanziamento con il più alto punteggio nazionale dal Cepell Il progetto premiato dall'Amministrazione Comunale guidata da Maria Teresa Fragomenti, con l'Assessore alla Cultura Francesca Lopresti si chiama, "Siderno per la lettura"

È Siderno la Città che Legge e ottiene un finanziamento con il più alto punteggio nazionale dal Cepell Il progetto premiato dall'Amministrazione Comunale guidata da Maria Teresa Fragomenti, con l'Assessore alla Cultura Francesca Lopresti si chiama, "Siderno per la lettura"

Di GiLar

Grande soddisfazione per la città di Siderno, l’unico Comune del Reggino e della Calabria dei Comuni tra i 15.001 ed i 50.000 abitanti ad ottenere un finanziamento Cepell, il Centro per il Libro e la Lettura, un istituto autonomo del Ministero della Cultura che dipende dalla Direzione Generale Biblioteche e diritto d’autore. Dove le finalità sono quelle di “attuare politiche di diffusione del libro e della lettura in Italia, nonché di promuovere il libro e la cultura italiana all’estero, proponendosi come punto di riferimento per il mondo professionale in tutte le sue molteplici componenti e come luogo di incontro, di dialogo e di scambio per gli operatori pubblici e privati che quotidianamente operano nei vari ambiti della produzione, della conoscenza e della diffusione del libro”.
La cittadina ionica ha ottenuto un finanziamento di quasi 30 mila euro raggiungendo il punteggio più alto a livello nazionale nella graduatoria pubblicata per il biennio 2022-2023.

Il bando ha messo a disposizione un totale di un milione di euro, dotazione che ha consentito di finanziare 36 progetti “esemplari” in grado di coinvolgere scuole, biblioteche, istituzioni e associazioni e creare un ecosistema favorevole alla lettura.
Il progetto premiato ideato dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Mariateresa Fragomeni, si chiama “Siderno per la lettura”. E si tratta di un progetto fortemente voluto dall’Assessorato alla Cultura, guidato dall’Assessore Francesca Lopresti, e dalla Consigliera Annamaria Felicità, e supportato dal Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Archinà, che hanno costruito con gli esperti e il Settore 1 “AA.GG” (in particolare, la dott.ssa Alessandra Tuzza) il progetto, curando direttamente le riunioni con il partenariato.
Un parterre ricco di associazioni ed istituzioni scolastiche cittadine è alla base del successo della rete di “Siderno per la lettura”, che si è mosso a sostegno di un’idea congiunta per promuovere la lettura, partendo dalla consapevolezza che l’unione fa la forza se si vogliono raggiungere buoni risultati per la comunità.
Sono oltre 24 i partner aderenti, con una notevole predominanza del privato sociale, con cui ora si andranno a concretizzare le diverse azioni per la promozione della lettura con laboratori, corsi per lettori volontari, Festival del Fumetto e del libro ed innovazione digitale. Una dimostrazione che, anche partendo dalla Calabria e della Locride, si possono promuovere idee innovative e scalfire i vecchi stereotipi che per lungo tempo hanno caratterizzato il nostro sottosviluppo.
“A breve – sottolinea il sindaco Fragomeni- si attiveranno le intese partenariali e, secondo le tempistiche previste da Cepel, si attiveranno le azioni che rappresenteranno un naturale proseguo rispetto a quanto la Città sta già attivando su un progetto dedicato in questo caso alla promozione della Biblioteca che si sta realizzando grazie a fondi Regionali. È un nuovo tassello che rafforza la voglia della città di Siderno di ripartire dalla cultura e dal sociale per ottenere sempre nuovi risultati e innovazioni di lungo periodo per la crescita della sua comunità”.
Una grande soddisfazione per Siderno che dimostra che quando si costruisce con criterio culturale una progettazione dove il libro è protagonista assoluto, e solo il libro e la lettura, si possono ottenere grandi e soddisfacenti risultati.