Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), FRIDAY 25 SEPTEMBER 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

E’ convocata presso la sede del Marrelli Hospital di Crotone l’assemblea dei lavoratori L’assemblea é uno dei momenti di protesta dei lavoratori per il mancato rinnovo del CCNL Aris ed Aiop fermo al palo da ormai 14 anni e dopo il vergognoso voltafaccia delle parti datoriali successivo alla pre-intesa siglata il 10 giugno 2020

E’ convocata presso la sede del Marrelli Hospital di Crotone l’assemblea dei lavoratori L’assemblea é uno dei momenti di protesta dei lavoratori per il mancato rinnovo del CCNL Aris ed Aiop fermo al palo da ormai 14 anni e dopo il vergognoso voltafaccia delle parti datoriali successivo alla pre-intesa siglata il 10 giugno 2020

Lunedì 31 agosto, dalle ore 16,00 alle ore 17,00, è convocata presso la sede del Marrelli Hospital di Crotone l’assemblea dei lavoratori, in presenza, e nel rispetto delle norme anti Covid in vigore.

L’assemblea é uno dei momenti di protesta dei lavoratori per il mancato rinnovo del CCNL Aris ed Aiop fermo al palo da ormai 14 anni e dopo il vergognoso voltafaccia delle parti datoriali successivo alla pre-intesa siglata il 10 giugno 2020.

Come è noto dopo 3 anni di trattative e 14 anni di assenza di rinnovo contrattuale, si era giunti alla

sottoscrizione di un testo di contratto collettivo nazionale condiviso dalle delegazioni trattanti datoriali e sindacali, sul quale le Organizzazioni Sindacali hanno tenuto assemblee e proceduto alla consultazione degli organismi come previsto nella stessa intesa – La firma definitiva era stata ipotizzata entro il 30 luglio u.s..

Purtroppo ARIS ed AIOP, successivamente hanno fatto un passo indietro e, con un comportamento vergognoso ed irresponsabile, hanno rilanciato pretestuose richieste chiedendo altre garanzie alle regioni, e nonostante le lettere e gli impegni formali da parte del Ministro della Salute e del Presidente della

Conferenza delle Regioni, gli stessi, anche nel tentativo di conciliazione dello scorso 5 Agosto, hanno ribadito di non ritenere che ci siano le condizioni sufficienti per sottoscrivere in via definitiva il contratto venendo meno agli impegni sottoscritti e ponendo i lavoratori in una condizione di incertezza e privazione di riconoscimenti economici.

Questo comportamento non ha precedenti e rappresenta un insulto verso tutti quei professionisti della sanità privata che operano nella nostra regione e sull’intero territorio nazionale, definiti eroi quando si tratta di fare profitto, ed appare ancora più vergognoso se si pensa che, ancora una volta, le professioniste ed i professionisti della sanità privata hanno operato, unitamente ai colleghi della sanità pubblica, per far fronte alla grave emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 con la stessa professionalità ed impegno ma senza gli stessi diritti ad un riconoscimento economico uguale.

L’assemblea di Crotone, con i lavoratori del Marrelli Hospital diventa simbolica per tutta la nostra area, è propedeutica alla giornata di sciopero nazionale programmato per mercoledì 16 Settembre 2020, e si tiene all’interno di una struttura all’avanguardia nel campo medico e con la quale, ne siamo convinti, sarà possibile nei prossimi giorni intrecciare positive relazioni a sostegno della vertenza che vede coinvolti tutti quegli operatori.

Change privacy settings