Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 20 AGOSTO 2022

Torna su

Torna su

 
 

Dopo i disagi causati dall’alluvione, il consigliere regionale Imbalzano chiede lo “stato di crisi”

Dopo i disagi causati dall’alluvione, il consigliere regionale Imbalzano chiede lo “stato di crisi”

La situazione più tragica si è registrata a Gioia Tauro con 20 persone tratte in salvo dall’intervento dell’elicottero della polizia e con 200 sfollati

Dopo i disagi causati dall’alluvione, il consigliere regionale Imbalzano chiede lo “stato di crisi”

La situazione più tragica si è registrata a Gioia Tauro con 20 persone tratte in salvo dall’intervento dell’elicottero della polizia e con 200 sfollati

 

“La catastrofica alluvione che ha colpito gran parte del territorio calabrese ed in particolare la Piana con epicentro a Gioia Tauro,  la città di Reggio e parte del Vibonese, impone l’immediata richiesta al Governo dello stato di crisi”.

E’ quanto sollecita il consigliere regionale della lista “Scopelliti Presidente”, Candeloro Imbalzano che aggiunge: “Nel momento in cui interi quartieri nella città pianigiana continuano a rimanere sommersi dalle acque melmose dei torrenti che hanno esondato travolgendo abitazioni, strutture  artigianali e commerciali, costringendo centinaia di persone a lasciare le proprie abitazioni, non è più possibile pensare ad interventi tampone. Un cataclisma che ha messo in ginocchio il già gracile sistema economico  della Piana a partire del settore  agricolo, che, nonostante la gravissima crisi che da anni l’attraversa, continua ad essere la fonte primaria di reddito per migliaia di famiglie”, rilancia Imbalzano, richiedendo “con forza un immediato intervento straordinario del Governo che, unitamente agli sforzi  che sta già compiendo la Regione in queste ore, serva ad avviare quella politica di salvaguardia del territorio da sempre auspicata e mai attuata, con il risultato di un livello di dissesto idrogeologico, oggi non più tollerabile”.

Per l’esponente del centro-destra, “nell’immediato, occorre mettere in campo qualsiasi iniziativa che consenta alle famiglie in tempi rapidi di poter ritornare nelle proprie abitazioni, quelle che verranno considerate agibili, ed alle attività imprenditoriali pesantemente colpite di poter riprendere il quotidiano lavoro. La presenza a Gioia Tauro e sulla Piana in queste ore di reparti dei Vigili del Fuoco provenienti dall’intero Mezzogiorno rende la drammatica idea del disastro che si è abbattuto su questa parte del territorio reggino e che impone una mobilitazione immediata della Protezione civile nazionale e del Governo, deputato a deliberare le prime provvidenze finanziarie ”.

Imbalzano conclude così: “Proprio perché non è più pensabile attendere passivamente il verificarsi di analoghi o peggiori eventi atmosferici, con perdite di vite umane irreparabili e danni  alle cose catastrofici, si richiede un immediato ed adeguato intervento, proprio come si sta già doverosamente facendo in altre regioni del Paese colpite da analoghe calamità”.

redazione@approdonews.it