Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 10 DICEMBRE 2022

Torna su

Torna su

 
 

Da Gioia Tauro al Portogallo, l’Erasmus di sei alunni della “Pentimalli” I piccoli studenti sono stati ricevuti per un saluto dal sindaco Alessio che ha consegnato loro una targa d'amicizia per il suo collega del Comune di Alvito

Da Gioia Tauro al Portogallo, l’Erasmus di sei alunni della “Pentimalli” I piccoli studenti sono stati ricevuti per un saluto dal sindaco Alessio che ha consegnato loro una targa d'amicizia per il suo collega del Comune di Alvito

GIOIA TAURO – Partono per una settimana alcuni studenti dell’IC “Pentimalli” con il progetto Erasmus-Argo. Il primo scambio culturale farà tappa in Portogallo, dove cinque ragazzi della prima media, Gabriella Cagliuso (1D), Pietro Cardoso Bagalà (1A), Angelino Zito (1A), Francesca Pisano (1C), Giuseppe Pierluca Micò (1G) e una bambina delle elementari, Clara Romeo (5B plesso “Montale”), accompagnati dalle docenti Costa e Pellegrino, frequenteranno un percorso di studio. Prima di volare in terra lusitana, i piccoli studenti sono stati ricevuti per un saluto dal sindaco Aldo Alessio e dal suo vice Carmen Moliterno, assessore con delega all’Istruzione; il primo cittadino ha consegnato loro una targa da portare in segno di amicizia al suo collega del piccolo ma suggestivo comune portoghese di Alvito (dominato da uno splendido castello medievale in stile moresco), dove soggiorneranno. Grande la soddisfazione della dirigente Luisa Antonella Ottanà per questa nuova esperienza “che arricchisce -ha evidenziato- docenti e alunni nel loro percorso formativo e apre le porte ad un nuovo modo di fare scuola”. Il progetto “A.R.G.O. – Art and cReativity to Grow up in cOoperation” -referente il prof. Luca Chiappetta- attraverso l’uso della fabulazione e delle arti come strumenti formativi e didattici innovativi, consente di attivare nei giovani allievi un pensiero critico creativo attraverso la narrazione e la condivisione di leggende, esperienze, racconti che riguardano i Paesi coinvolti nella progettazione quali Romania, Portogallo, Macedonia del Nord e Italia. Obiettivi specifici l’integrazione di alunni stranieri; cultura della legalità e cittadinanza consapevole, attraverso l’apertura e lo scambio a livello europeo per la diffusione e condivisione di best practices; sviluppo di competenze sociali e civiche, attraverso l’uso di strumenti creativi, artistici e informatici che possano incrementare la cooperazione e la condivisione di storie e background culturali.