Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MERCOLEDì 12 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Clan del vibonese volevano uccidere due magistrati Svelato un piano per un attentato a Manzini e Bianchi

Clan del vibonese volevano uccidere due magistrati Svelato un piano per un attentato a Manzini e Bianchi
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

VIBO VALENTIA – I clan del vibonese avevano progettato l’uccisione di alcuni magistrati, il pubblico ministero della Direzione distrettuale antimafia Marisa Manzini e il giudice Giancarlo Bianchi, ex presidente della sezione penale di Vibo, per la loro azione incisiva contro il clan Mancuso. A riferirlo stamani al processo “Purgatorio” che vede imputati, con le accuse a vario titolo di associazione mafiosa e concorso esterno nella stessa, gli ex funzionari della Squadra Mobile di Vibo, Maurizio Lento e Emanuele Rodonò, e l’avvocato del Foro di Vibo, Antonio Carmelo Galati, è stato proprio Maurizio Lento nel corso dell’esame condotto dal pubblico ministero della Dda Camillo Falvo.