Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), LUNEDì 15 LUGLIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Cittanova, va giù pesante Antico contro Cosentino: “Rimpasto giunta inutile e dannoso per la nostra città” Continua l'ex candidato a sindaco: "Purtroppo, l’operato del Sindaco è stato rivolto esclusivamente a mantenere la poltrona e non ad altro, mirando a soddisfare le richieste di consiglieri e gruppi politici che gli garantissero di poter continuare la sua (dis)amministrazione fino alla scadenza naturale della consiliatura"

Cittanova, va giù pesante Antico contro Cosentino: “Rimpasto giunta inutile e dannoso per la nostra città” Continua l'ex candidato a sindaco: "Purtroppo, l’operato del Sindaco è stato rivolto esclusivamente a mantenere la poltrona e non ad altro, mirando a soddisfare le richieste di consiglieri e gruppi politici che gli garantissero di poter continuare la sua (dis)amministrazione fino alla scadenza naturale della consiliatura"

La scelta del Sindaco Cosentino di nominare due nuovi assessori in giunta, appare del tutto inutile e dannosa per Cittanova, rispondendo ad una sola reale motivazione: garantire al Sindaco ed alla sua sgangherata amministrazione la sopravvivenza politica fino alle elezioni del prossimo anno.
In primo luogo è inutile aver nominato quali Assessori Francesca Ventra e Cristina Bovalino perché già le due consigliere, delle cui capacità politiche non ci permettiamo di dubitare, avevano ricevuto circa due anni addietro le stesse deleghe che da ieri detengono nel nuovo ruolo di assessori; dannosa perché comporta un esborso sulle casse comunali di circa 25.000 euro che sarebbe stato più giusto utilizzare per aiutare qualche famiglia in difficoltà.
Purtroppo, l’operato del Sindaco è stato rivolto esclusivamente a mantenere la POLTRONA e non ad altro, mirando a soddisfare le richieste di consiglieri e gruppi politici che gli garantissero di poter continuare la sua (dis)amministrazione fino alla scadenza naturale della consiliatura. Così si spiega la scelta di nominare le due consigliere Ventra e Bovalino, le quali sono espressione, rispettivamente, del gruppo Nuovo Inizio e del “partito” del Sindaco , usciti indubbiamente rafforzati da questo rimpasto.
L’unico partito che è rimasto con le pive nel sacco e ‘ il Partito Democratico, umiliato ancora una volta per non aver ottenuto ciò che voleva, vale a dire la nomina di un assessore esterno. Pare che a fronte del rifiuto del Sindaco di assecondare tale richiesta, i maggiorenti del PD avrebbero minacciato l’abbandono della maggioranza; salvo poi, come loro solito, ritornare mestamente all’ovile sempre per “il bene del paese”. Purtroppo i cittanovesi sono costretti ad assistere inermi a questi giochi di potere , speranzosi che presto si interrompa lo stato di agonia in cui è stata fatta precipitare la nostra città da amministratori incompetenti e presuntuosi. Noi di Viva Cittanova Viva siamo impegnati a costruire una nuova squadra, composta da persone capaci che amano Cittanova, affinché alle prossime elezioni la nostra città scelga di essere degnamente amministrata: dopo la notte arriva sempre il giorno.