Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 25 MAGGIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Cittanova, la presunta aggressione al sindaco Cosentino, carica di misteri…la procura faccia chiarezza! L'avvocato Graziella Scionti, legale di Cento, smentisce con una nota la ricostruzione di Approdo. Adesso serve chiarezza per rispetto verso tutta la città

Cittanova,  la presunta aggressione al sindaco Cosentino, carica di misteri…la procura faccia chiarezza! L'avvocato Graziella Scionti, legale di Cento,  smentisce con una nota la ricostruzione di Approdo. Adesso serve chiarezza per rispetto verso tutta la città

Cittanova, la presunta aggressione al sindaco Cosentino, carica di misteri…la procura faccia chiarezza!
L’avvocato Graziella Scionti, legale di Cento, smentisce con una nota la ricostruzione di Approdo. Adesso serve chiarezza per rispetto verso tutta la città

Uno scontro infinito tra l’imprenditore Nino Cento e il sindaco di Cittanova Francesco Cosentino, sta provocando disgusto in gran parte della comunità cittanovese.
Cerchiamo di raccontare i fatti ;
Nino Cento si reca in comune per avere informazioni dal funzionario Gentile in merito ad una richiesta presentata nel mese di dicembre in scadenza il 29 gennaio. La risposta del dipendente comunale al rappresentante della cooperativa Zomaro Resort è stato che non avendo linea telefonica non può accedere al computer. Cento , nel frattempo vede arrivare il sindaco e si precipita incontro per avere delucidazioni. Ma il clima tra i due è pessimo per i pegressi. Cosentino cerca di chiudere la porta della sua stanza, ma Cento lo impedisce , mettendo il piede tra le due ante per bloccare la chiusura. Da questo momento in poi ci sono dei vuoti nel video inviato ad Approdo da Cento e del suo legale Scionti. La ricostruzione a questo punto va affidata ai carabinieri che stanno indagando. Non c’è dubbio che le perplessità ce l’hanno gli investigatori, diversamente dopo un fatto grave, come l’aggressione ad un sindaco nelle sue funzioni di primo cittadino e pubblico ufficiale le manette per il presunto aggressore erano assicurate. Sembra che nella stanza del sindaco ci sia installata una telecamera, se fosse vero può dare un quadro più chiaro. Per maggior informazione la risposta del funzionario Gentile alla cooperativa è arrivata dopo qualche ora. Negativa . Resta sottinteso che il Sindaco deve dare a questo punto una risposta chiara dopo l’articolo di Approdo nel capire la storia della presunta falsificazione di atti presenti nei fascicoli processuali tra comune e tribunale di Palmi. Dalla ricostruzione di questo particolare si può chiudere in maniera definitiva la storiaccia tra Cento ed il comune. Accertare le responsabilità. Se Cento racconta frottole , l’ho detto e lo ripeto va fatto un Tso. Chiudere questa partita dopo 14 anni di guerre. Oggi è il momento giusto. Dalle carte presentate si esce da questo inghippo. Per quanto riguarda le accuse di Cento alla mia persona non li prendo nemmeno in considerazione. A Cento consiglio un linguaggio ed un tono diverso. Non gli fa onore. Ecco perché i carabinieri, polizia e guardia di finanza dovrebbero accelerare il lavoro per ridare serenità ad una intera città.