Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), LUNEDì 15 LUGLIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Catanzaro, l’ultimo saluto ad Achille Tomaino

Catanzaro, l’ultimo saluto ad Achille Tomaino

| Il 17, Giu 2011

Il medico si è spento dopo una lunga malattia

di VINCENZO URSINI

Catanzaro, l’ultimo saluto ad Achille Tomaino

Il medico si è spento dopo una lunga malattia

 

CATANZARO – Cordoglio unanime e grande commozione ai funerali di Achille Tomaino, già direttore del Dipartimento di Prevenzione della ex As 7 di Catanzaro, che si sono svolti ieri sera nella Chiesa di San Pio X. Cordoglio unanime da parte di amici e colleghi che con lui hanno condiviso, nel corso della sua lunga carriera di medico e dirigente sindacale, numerose battaglie.

Presenti il neo sindaco Michele Traversa, il presidente dell’amministrazione provinciale Wanda Ferro, gli assessori regionali Domenico Tallini e Piero Aiello, il consigliere regionale Pietro Amato, l’ex sindaco Marcello Furriolo, numerosi consiglieri comunali e l’avvocato Lanfranco Calderazzo, suo amico di vecchia data. Presenza massiccia anche di cittadini e colleghi dell’Asp, tra i quali Giuseppe De Vito, (direttore dell’U.O. Igiene Pubblica)  Bernardo Cirillo (già direttore del Dipartimento di Prevenzione), Nicola Bisceglia (ex direttore generale dell’As 7), Bruno Zito (responsabile del Settore del personale dell’Assessorato regionale alla Sanità), Giuseppe Romano (direttore del Servizio Informativo Aziendale) Franco Montesano (già direttore sanitario), Antonio Brunetti (già direttore del Distretto di Soverato), Massimo Massara, direttore dell’U. O. Complessa “Assistenza ospedaliera accreditata”, nonché di altri suoi ex colleghi dell’Azienda “Pugliese-Ciaccio” dove egli aveva iniziato la professione di medico e sindacalista. L’Asp era rappresentata dal direttore del Dipartimento Amministrativo, Ferdinando Cosco. Profondo dispiacere è stato espresso dal neo sindaco.

“Non posso che esprimere il mio cordoglio e quello di tutta l’Amministrazione comunale – ha dichiarato Michele Traversa – per la morte di Achille Tomaino. Per lungo tempo ai vertici dell’Azienda sanitaria di Catanzaro, Tomaino aveva instaurato un metodo di lavoro capace sia di tutelare dal punto di vista amministrativo l’azienda, sia di dar vita a quel processo di rinnovamento necessario per un’offerta sanitaria di qualità. Il tutto caratterizzato da una umanità non comune che si manifestava, in particolare, nel rapporto con i dipendenti. Da ricordare anche il suo impegno politico sempre votato al perseguimento del bene comune. Con la sua dipartita Catanzaro perde una figura carismatica che resterà certo da esempio per l’intera cittadinanza”. L’UGL Sanità ha ricordato le qualità umane e professionali di Tomaino, “per anni ai vertici della sanità catanzarese, guidando e formando decine di dirigenti medici nei vari campi”. “Tomaino – ha scritto l’Ugl sanità – è stato soprattutto un direttore sensibile e preparato, capace di incidere positivamente sui processi di programmazione e di crescita della sanità del territorio”. Particolarmente toccante il momento in cui il figlio Giuseppe ha letto una poesia dedicata al padre, ricordandolo come “faro” di riferimento per la sua vita. Cordoglio è stato espresso altresì da Francesco Ursini, nella sua qualità di consigliere nazionale ANAAO Giovani e segretario regionale di Federspecializzandi. A molti – è stato sottolineato – “mancherà la sua fervida mente e la rapidità con la quale sapeva ridurre a sintesi processi sanitari complessi; mancherà anche la sua irruenza ma soprattutto la sua umanità”.

“Sono profondamente colpita e commossa – ha infine dichiarato WSanda Ferro – per la scomparsa di Achille Tomaino, figura che ha dato lustro alla città di Catanzaro e all’intera regione. Personalità di notevole spessore culturale, amministratore capace, politico acuto e lungimirante, dotato di grande senso delle istituzioni e dedizione verso la collettività, medico di indiscusso valore che ha sempre interpretato la professione nella maniera più nobile. Un esempio per l’intera comunità catanzarese”.

redazione@approdonews.it