Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 25 MAGGIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Catanzaro è il Capoluogo di Regione, quindi bisogna accendere un faro e osservare gli eventi con estrema attenzione Poiché qualcosa si muove a quelle latitudini e noi notizie e spifferi li avevamo conto e con il nostro lavoro di giornalisti seri, li stiamo verificando passo passo

Catanzaro è il Capoluogo di Regione, quindi bisogna accendere un faro e osservare gli eventi con estrema attenzione Poiché qualcosa si muove a quelle latitudini e noi notizie e spifferi li avevamo conto e con il nostro lavoro di giornalisti seri, li stiamo verificando passo passo

Di LL

Catanzaro è il Capoluogo di Regione, quindi bisogna accendere un faro e osservare gli eventi con estrema attenzione, poiché qualcosa si muove a quelle latitudini e noi notizie e spifferi li avevamo in conto e con il nostro lavoro di giornalisti seri, li stiamo verificando passo passo.
Poi, i ‘movimenti’ di cui avevamo sentore, hanno cominciato ad avere più ‘consistenza’, in quanto l’uscita del Consigliere Comunale (e non definito Regionale) Antonello Talerico, durante l’ultimo Consiglio Catanzarese del 27 Luglio, ha dato qualche conferma in più, anche se lui ha fatto capire che qualcosa sa (già di per sé un avvocato, dovrebbe essere un po’ più cauto!), ma è stato esposto il tutto da lui -forse e dico forse!- in modo parziale (sara`omissorio , inconsapevole o strumentale?), epperò taluni suoi colleghi l’hanno presa come una minaccia.
C’è da seguire il tutto e lo faremo, pure perché a parte la pagina di Facebook (che svolge un vero e proprio servizio pubblico cittadino), cioè ‘Help Center Catanzaro’, molti colleghi stentano o si ritrovano in difficoltà a raccontare ogni cosa e a dare spazio dovuto a chi le cose le denuncia e con precisa attenzione, senza commettere alcun reato.
Noi siamo giornalisti seri, non facciamo la morale a nessuno e men che meno ai colleghi di Catanzaro, il nostro giornale e io da direttore, siamo attestati sulla professionalità e sul coraggio, non avendo commistioni di sorta e buone fonti, che non si riducono ad una persona, bensì a tanti, quindi non raccontiamo, né racconteremo le cose ‘a metà’